La Lardini Filottrano si gode capitan Di Iulio

Nel successo per 3-0 nel match casalingo con il Club Italia la prestazione della giocatrice è stata determinante ai fini della vittoria. Ora due settimane di sosta utili per ricaricare le batterie e poi la trasferta di Brescia prevista per il 27 gennaio

Chiara Di Iulio trascina la Lardini nel match casalingo

OSIMO- La Lardini Filottrano battezza nel modo migliore la prima gara casalinga del 2019. Nel 3-0 rifilato al Club Italia, in un match di vitale importanza ai fini della salvezza, si è visto tutto l’ardore della formazione di coach Filippo Schiavo che ha saputo soffrire e vincere di fronte ad una compagine giovane e sempre temibile. A brillare a livello individuale è stata principalmente capitan Chiara di Iulio che, per lunghi tratti della partita, si è presa le sue compagne sulle spalle e le ha condotte al successo.

«Vincere 3-0 è già di per sè un gran bel traguardo – spiega il capitano della Lardini – Per noi ogni partita rappresenta un banco di prova e siamo consapevoli che dobbiamo ancora crescere tanto. Lavorando miglioreremo ma intanto era fondamentale incamerare questi punti e ci siamo riuscite».

Non deve ingannare il 3-0 perchè il Club Italia ha lottato punto su punto dimostrandosi avversario molto ostico: «Da parte nostra dobbiamo spingere di più nelle fasi iniziali della partita per evitare di arrivare con l’acqua alla gola alla fine perchè poi, le singole palle, possono valere un set. Il nostro passo di crescita dovrà arrivare proprio in questo senso, capire che tutti i punti sono fondamentali». Ora la sosta e poi la trasferta di Brescia il 27 gennaio: «Ci aspetta un periodo di grossissimo lavoro, incontriamo una squadra alla nostra portata ma dobbiamo farci trovare pronte».

E con una Di Iulio così si può guardare al futuro con ottimismo: «Sono contenta di dare il mio apporto alla squadra e fare di tutto per aiutarla. È la mia passione questa e la vivo con la leggerezza dei primi anni. Mi sto trovando bene e mi diverto».