La Lardini Filottrano a Monza cerca l’impresa

Per la squadra marchigiana in programma la delicata trasferta nella tana della Saugella Monza. Dirigono l'incontro di domenica 17 marzo Bellini e Morgillo. «Sappiamo di andare ad affrontare una partita che non ci vede certo favoriti», dice coach Filippo Schiavo

La Lardini cerca l'impresa a Monza

FILOTTRANO – Cerca l’impresa la Lardini Filottrano che sarà impegnata domenica 17 marzo (alle 17) nella tana lombarda della Saugella Monza. Le brianzole sono reduci dal doppio successo esterno contro Casalmaggiore e Brescia, oltre che dalla storica qualificazione alla finale di Challenge Cup.

A dirigere una gara che si preannuncia ricca di contenuti una coppia di arbitri molto preparata come Bellini e Morgillo. Tiene alta l’asticella della sua squadra coach Filippo Schiavo come si evince anche dalle parole del post rifinitura.

«È una partita importante – dice Schiavo – come lo sono tutte quelle che restano. È una gara che può contare molto se dovessimo fare l’impresa, perché indubbiamente ne gioverebbe il morale. Sappiamo di andare ad affrontare una partita che non ci vede certo favoriti, ma sono sereno per come stiamo lavorando e perché la squadra sta sviluppando una buona pallavolo e sono certo che questo ci porterà da qui alla fine del torneo a conquistare dei punti.

Dobbiamo avere la pressione del dover far bene, che in fondo è la stessa che avevamo ad inizio campionato. C’è grande rispetto per questa Monza che ha un roster importante, che è stata capace di conquistare la prima finale europea del club e che potrebbe rivelarsi una pericolosa mina vagante nei playoff.

Ci confrontiamo con la formazione che dispone della miglior battuta del campionato (prima per numero di ace: 139, 1,6 a set, ndr) e che ha grandi doti in attacco. È una partita che metterà alla prova la nostra ricezione e che dobbiamo interpretare con aggressività, cercando di andare subito a mille all’ora per mettere pressione alle nostre avversarie. Dobbiamo essere bravi ad affrontare le varie fasi del match e approfittare di loro eventuali cali».