Jesina Pallanuoto, stop casalingo

Alla piscina del Passetto di Ancona passa 5-12 la Canottieri Lazio ma per i granata c'è da riflettere sul black out che, dopo il 5-5 e l'occasione per il vantaggio sciupata, che compromesso la gara

Jesina Pallanuoto- Canottieri Lazio

JESI – Prima sconfitta interna per la Jesina Pallanuoto che alla piscina del Passetto di Ancona cede il passo alla Canottieri Lazio. Il 5-12 finale però non rende pienamente giustizia, dopo una gara che per lunghi tratti è stata combattuta e equilibrata.

Il pubblico alla piscina del Passetto di Ancona

Jesi ha da subito accusato l’impatto degli ospiti ma è riuscita a stare pienamente in corsa, prima di un crollo sul quale occorrerà riflettere.

La partenza della Canottieri è stata fulminea, subito 0-2. I granata lottano ma non riescono a prendere in mano la gara, fino al 2-5. Arriva la rimonta, che porta il punteggio sul 4-5 all’intervallo. Capitan Vitali trova il pareggio, Ferazzani para un rigore e Jesi in contropiede ha la palla del possibile vantaggio ma un passaggio sbagliato vanifica l’occasione e gli ospiti puniscono.

Da quel momento la Jesina “esce” dalla vasca, non sfrutta le superiorità numeriche e subisce le folate avversarie. Una sconfitta pesante, che dovrà essere un punto di ripartenza.