Pattinaggio: dopo il titolo italiano, la senigalliese Linda Rossi pensa al ghiaccio: «Amo le rotelle ma sogno le olimpiadi»

Intervista alla campionessa italiana di Senigallia, ora impegnata nel pattinaggio sul ghiaccio, dopo la vittoria ai campionati italiani indoor nel pattinaggio di velocità in linea

Linda Rossi
Linda Rossi

PERGINE VALSUGANA (TN) – «Sono molto emozionata per l’ultima vittoria: se devo dire la verità, non me l’aspettavo. Ci ho sperato praticamente solo alla fine». Linda Rossi, la giovane pattinatrice di Senigallia commenta così la recente vittoria ai campionati italiani indoor di pattinaggio di velocità in linea che si sono tenuti a Pesaro, sulla pista appositamente allestita all’interno della AdriaticArena.

Una vittoria tanto desiderata quanto inattesa…
«Sì, è vero: alcune persone intorno a me mi hanno dato molta fiducia ed è grazie a loro se mi sono resa conto in finale che potevo farcela. Poi mi sono mossa bene nella partenza, ho lasciato dietro le avversarie alla prima curva e da lì in poi ho amministrato la gara dato che non è semplice recuperare in questo genere di percorsi».

Hai raggiunto un palmarès da record non solo a livello locale ma anche regionale e persino nazionale
«Effettivamente è una bella soddisfazione poter annoverare, con questo, 47 titoli italiani. A ciò ho aggiunto negli anni 17 titoli europei, 2 mondiali e 1 record del mondo».

C’era attesa per il tuo ritorno al pattinaggio di velocità in linea dopo mesi di allenamenti in una disciplina apparentemente simile, ma sostanzialmente diversa: il pattinaggio su ghiaccio
«Sono due sport completamente diversi: cambia la pattinata, cambia l’atteggiamento, le gare sono individuali. Ammetto che ho sempre sognato di poter pattinare sul ghiaccio, mi affascina».

E adesso come ti comporterai: tornerai a pattinare sulle rotelle oppure rimarrai a cimentarti con le prove sul ghiaccio?
«Da fine ottobre mi sto allenando qui in Trentino con lo Sporting Club Pergine: a marzo ci sono i campionati italiani ma il pattinaggio su ghiaccio è anche uno sport olimpico: non nascondo di voler lavorare bene e allenarmi per poter rientrare fra quattro anni nella rosa degli atleti italiani che parteciperanno alle prossime olimpiadi».

Linda Rossi ai campionati italiani indoor di Pesaro 2018
Linda Rossi ai campionati italiani indoor di Pesaro 2018

«Certo è che le rotelle mi mancano tantissimo: è lo sport di cui mi sono innamorata subito e questa vittoria è un bel messaggio per me e per quelli che mi hanno circondato di fiducia. Poi quest’estate ci sono i campionati mondiali di pattinaggio a rotelle che si terranno dal 1° all’8 luglio a Heerde, in Olanda e dal 15 al 25 agosto, in Belgio (Ostenda), si terranno le competizioni europee».

Insomma un messaggio per le avversarie?
«Diciamo solo che la vittoria agli italiani di Pesaro mi ha caricata molto».