La Fortitudo Fabriano conclude con soddisfazione la stagione rotellistica

Il gruppetto di pattinatori cartai si è ben comportato alla "Finale dei Circuiti" svoltasi a Salsomaggiore Terme. In evidenza i fratelli Scassellati (Cristian ed Elisa), ma anche Alessandro Carnevali, Giovanni Fiorucci e le sorelle Ninno

Il gruppetto della Fortitudo Fabriano Pattinaggio con l'allenatore Fattori a Salsomaggiore Terme

FABRIANO – Nel weekend appena trascorso si è svolta al palasport di Salsommaggiore Terme la classicissima gara nazionale di pattinaggio di fine stagione (sezione velocità) che di fatto chiude su tutto il territorio nazionale, sia per atleti che per società, la stagione rotellistica 2018.

Gara denominata “Finale dei Circuiti”, include solo gli atleti che hanno raggiunto risultati e punteggi rilevanti nei vari trofei nazionali disputati nel corso dell’anno. Divisi in tre raggruppamenti, sulla base della loro provenienza geografica (regioni nord ovest, nord est e centro) i migliori atleti di tutta Italia si sono dati battaglia, come da prassi consolidata, in un clima da “torcida” sudamericana.

All’appello non poteva di certo mancare la compagine dei pochi – ma sempre velocissimi – atleti della Fortitudo Fabriano Pattinaggio, capitanati dal tecnico Patrizio Fattori.

Questi i risultati più rilevanti dei rossoblù fabrianesi, a partire dal giovanissimo Cristian Scassellati, categoria Esordienti, che intasca una vittoria personale, una vittoria collettiva nella staffetta e un 4° posto nella gara di fondo.

Non di meno sua sorella Elisa Scassellati (nonché atleta in forza alla Nazionale italiana), nella categoria Allieve, con un primo posto nella gara denominata “tre giri sprint”, un secondo posto nella gara “14 giri” e un secondo posto nella gara collettiva denominata “Americana a squadre”.

Nella categoria Allievi, Alessandro Carnevali, ritornato in grande spolvero, manca di poco la vittoria nella velocissima “tre giri sprint”, piazzandosi di misura al secondo posto, e successivamente incassa un’altra piazza d’onore nella gara Americana a squadre, mentre nella gara di fondo, a lui non congeniale, sceglie di fare il gregario ma conclude comunque con un onorevolissimo 7° posto a pochissima distanza dal vincitore.

Un altro atleta fabrianese che ultimamente sta crescendo molto, Giovanni Fiorucci, sempre categoria Allievi, agguanta una bella quinta posizione nella “tre giri sprint”, un nono posto nella gara di fondo e il terzo gradino del podio nella gara Americana a squadre.

Infine, punti importanti sono pervenuti anche dalle sorelle Ninno: Emma (categoria Ragazze) e Maria (categortia Allieve), che, seppur attualmente un po’ a corto di preparazione, hanno sempre concluso le loro gare in maniera più che onorevole e senza mai risparmiarsi.

Da segnalare che la Fortitudo Fabriano nel Challenge di appartenenza, nonostante la sua manciata di atleti, ha concluso al 7° posto come società su 17 partecipanti.