La Barbato Design Vela Ancona pronta ad ospitare il Torino

Sabato al Passetto i dorici primi della classe ospiteranno il Torino secondo delle stelle Vuksanovic e Brancatello. Coach Igor Pace tiene tutti sull'allerta: «Probabilmente la squadra più forte e attrezzata del girone»

Igor Pace, coagh Barbato Vela Ancona
Igor Pace, coach Barbato Vela Ancona

ANCONA- La Barbato Design Vela Ancona vuole continuare a volare. Per farlo Igor Pace e i suoi ragazzi attenderanno sabato il Torino, secondo in classifica proprio alle spalle dei dorici, che può annoverare tra le sue fila giocatori di livello assoluto come Vuksanovic e Brancatello.

Gli anconetani, forti di otto vittorie consecutive, cercheranno ulteriore continuità consapevoli che servirà una prova di carattere e maturità: «Pressione non ce n’è, siamo in questa posizione di classifica e ci piacerebbe mantenerla – spiega coach Pace – È la penultima di andata, incontriamo quella che insieme al Camogli è probabilmente la squadra più forte e attrezzata del girone, ci sono tanti stimoli positivi per fare bene.

La sensazione è che non ci siano affatto distrazioni, anzi, tutta la squadra è molto concentrata. Per quel che riguarda interviste o altro, le tengo per me. Per il resto vedo una squadra molto matura, tranquilla, anche consapevole. Una tranquillità che ci farà anche bene, anche perché chi capiterà di interrompere questa striscia positiva, prima o poi».

Dopo il Torino si andrà a Brescia e poi si potranno tirare le prime valutazioni di un inizio fino ad ora entusiasmante: «Intanto pensiamo al Torino, poi Brescia è una delle trasferte che mi preoccupa di più di tutte, a cui penseremo da lunedì. Dopo di che sicuramente sì, potremo spostare un po’ quelli che sono i nostri obiettivi, ma l’aspetto vincente di questo momento è davvero quello di pensare a una partita per volta, lavorare sugli errori fatti, sulle cose da fare. Se ci proiettiamo troppo in là finiamo per distrarci, inoltre la squadra è troppo giovane per tutto questo».