La Pallamano Camerano crolla in casa contro Sassari

I gialloblu non riescono a riscattare le ultime sconfitte e crollano in casa 30-35 contro la Verdeazzurro Sassari in una partita spettacolare per quanto mostrato. Il coach Palazzi: «Potevamo migliorare la gestione del gioco, era fondamentale in questa partita»

Il Camerano sconfitto in casa da Sassari

CAMERANO- Doveva essere una domenica di gloria per la Pallamano Camerano di coach Sergio Palazzi per riscattarsi dalle ultime sconfitte esterne. Così non è stato perchè i gialloblu sono stati piegati, dinanzi al pubblico amico, per 30-35 dalla Verdeazzurro Sassari. I sardi si sono dimostrati caparbi e vogliosi nel portarsi via l’intera posta in palio sfruttando a proprio vantaggio le tante amnesie da parte dei padroni di casa.

LA CRONACA

Primo tempo si gioca sul filo del rasoio, punto a punto dal primo all’ultimo secondo. Il primo messo a segno dai gialloblu è poco dopo il fischio d’inizio con una rete di Marinelli. Il Verdeazzurro ci mette un paio di minuti prima di recuperare grazie alla rete di Piatti. A riportare il Camerano in testa è Sabbatini, con un gol su rigore al quarto minuto. Il primo tempo si gioca in assoluta parità. Sanchez para tre tentativi offensivi ospiti ma cede dinanzi al quarto attacco. Il parziale di 17-17 è quanto di più veritiero per raccontare l’equilibrio assoluto nel rettangolo di gioco. Al rientro dagli spogliatoi partono meglio gli ospiti che vanno avanti con una rete di Piatti. Covali risponde puntualmente e Gardi ristabilisce la distanza. La fase sorpasso degli isolani parte al trentacinquesimo quando, spinti da un positivo Pavel, il parziale diventa di 20-22. Recanatini tiene in vita i locali che provano, nel finale, anche a tenere in panchina Sanchez per rafforzare il reparto offensivo. La porta sguarnita permette a Sassari di allungare nel punteggio e chiudere sul 30-35 definitivo.

SALA STAMPA

Sergio Palazzi: «Era una partita da vincere perché eravamo a parità di punteggio. Era importante anche per distaccare il Modena che ha perso ieri contro l’altro Sassari. C’è tanto rammarico per questa sconfitta. Potevamo migliorare la gestione del gioco, era fondamentale in questa partita. Sapevamo che il Sassari nella confusione si esalta, noi invece nella confusione facciamo ancora più confusione. Non abbiamo avuto il controllo del gioco in determinate situazioni e questo si è visto in campo nonostante poi alla fine avessimo creato buone situazioni. Possiamo migliorare su tanto, abbiamo difeso abbastanza al nostro livello, anche se abbiamo concesso molto. Andiamo a Ferrara, un altro scontro diretto visto che ci precede di due punti e quindi dovremo sicuramente lottare meglio di come abbiamo fatto oggi».

PALLAMANO CAMERANO – VERDEAZZURRO SASSARI 30-35 (17-17 pt)

PALLAMANO CAMERANO: Badialetti 4, Boccolini, Cirilli 3, Gardi 2, Marinelli G.M. 3, Recanatini 1, Sabbatini 5, Sanchez, Scandali, Selmani, Grilli 2, Manfredi, Marinelli T, Covali 10, Guerrero All. Palazzi

VERDEAZZURRO SASSARI: Munda 1, Idili 5, Bianco 3, Piatti 9, Delogu 2, Venerdini 1, Cherosu, Pavel 13, Scanu, Mura, Lampis All. Canu

Arbitri: Marcelli, Ramoul