La Pallamano Camerano torna davanti al pubblico amico

La compagine guidata da coach Palazzi tornerà in campo nel weekend e ospita il Romagna nella prima gara ufficiale del 2019. Le parole della vigilia sono state affidate all'esperto ex Mosconi Ancona Milo Sabbatini

La Pallamano Camerano domani di scena a Sassari

ANCONA- Alle spalle le festività per la Pallamano Camerano è tempo di tornare in campo. I gialloblù di coach Sergio Palazzi apriranno il loro 2019 tra le mura amiche ospitando il Romagna, formazione di medio alta classifica. Le parole della vigilia sono quelle di Milo Sabbatini uno dei giocatori più esperti della rosa gialloblù.

«Dopo le festività natalizie non è mai facile riprendere il ritmo con gli allenamenti e con il campo – dice Sabbatini -. È vero che con il Romagna non sarà facile perché è una squadra più blasonata della nostra ed è abituata a queste categorie, con un allenatore esperto, quindi anche a fare un campionato di livello diverso dal nostro: però veniamo da due vittorie consecutive e ci presenteremo con la solita sfrontatezza anche perché non abbiamo nulla da perdere e di fronte al nostro pubblico potremo dare del filo da torcere a chiunque, come abbiamo già dimostrato contro il Rapid Nonantola».

Per Sabbatini si tratta della prima esperienza con la maglia della Pallamano Camerano, dopo aver militato per diverse stagioni con la Mosconi Ancona. «Un’esperienza molto positiva. Ho trovato una bella realtà ed un bello spogliatoio dove mi hanno accolto tutti benissimo. Alcuni ragazzi già li conoscevo e mi sono ambientato subito». Fischio d’inizio domenica 13 gennaio alle ore 18 al Palazzetto di Camerano. Dirige l’incontro la coppia arbitrale Anastasio.