Cus Ancona Pallacanestro, sconfitta indolore a Spello

Per le doriche di coach Angelo Crucitti sconfitta netta per 67-51 che tuttavia non scalfisce il piazzamento playoff già conquistato in precedenza. Alessandra Niccoli: «In Umbria la classica giornata storta da dimenticare»

Il Cus Ancona sconfitto a Spello
Il Cus Ancona sconfitto a Spello

SPELLO- Una sconfitta che non fa male per il Cus Ancona Pallacanestro Femminile sconfitta a Spello con il punteggio di 67-51. Con i playoff già in tasca la formazione anconetana di coach Angelo Crucitti ha subito il ritmo delle umbre sin dalle prime battute e non è riuscita ad opporsi. Un match utile per mettere benzina nelle gambe in vista della post season con il morale già alto nello spogliatoio dorico: «Putroppo abbiamo regalato metà gara alle nostre avversarie in modo particolare il primo quarto finito sul parziale di 25 a 11 mentre al riposo eravamo sotto per 45 a 21 – spiega Alessandra Niccoli dello staff biancoverde – Alla ripresa delle ostilità abbiamo cercato di rimetterci in gara ma lo Spello aveva un vantaggio troppo consistente. A loro riusciva tutto a noi invece non è riuscito nulla, la classica giornata storta da dimenticare quanto prima anche per il fatto che quella di Spello è stata la prima sconfitta della stagione rimediata fuori casa».

La testa ai playoff nella speranza di andare avanti il più possibile nel tabellone generale: «La Feba Civitanova che al momento guida il gruppo non fa classifica.  Agli spareggi andrà il Cus Ancona, il Senigallia, lo Spoleto e molto probabilmente lo Spello. La classifica di questo girone a quattro del playoff che andrà a formarsi al termine della stagione regolare terrà conto degli scontri diretti il che significa che aver perso a Spello ci obbligherà a vincere in casa quando la formazione umbra tra due settimane verrà a farci visita per la penultima giornata di campionato. Stesso discorso per quello che riguarda l’ultimo atto della stagione regolare quando saremo di scena in quel di Senigallia dove dovremo cercare il colpo esterno proprio per bissare la gara vinta  in casa nel girone di andata. Prima di queste due partite dovremo andare a Civitanova ma questa trasferta conta davvero poco ai fini della griglia playoff e negli scontri diretti».