Mondiali di ritmica, argento al nastro per Milena Baldassarri

Kermesse iridata straordinaria per l'atleta fabrianese, che sfiora l'oro con un esercizio superlativo. Per lei anche un bronzo di squadra. Oggi, venerdì 14 settembre, c'è il Concorso generale per il titolo di "regina" Mondiale. Nulla è impossibile...

La leggiadria di Milena Baldassarri durante la finale Mondiale al Nastro

FABRIANO – La quarta giornata del Mondiale di ginnastica ritmica, in corso a Sofia (Bulgaria), ha regalato lacrime di gioia all’azzurra Milena Baldassarri della Faber Ginnastica Fabriano.

Ieri pomeriggio – giovedì 13 settembre – con uno straordinario esercizio al Nastro in finale che le è valso 18.550 punti, la ginnasta fabrianese ha conquistato la medaglia d’argento iridata, a soli cinquanta millesimi dalla medaglia d’oro (vinta dalla russa Aleksandra Soldatova). La sedicenne azzurra (compirà 17 anni il prossimo 16 ottobre) allenata da Julieta Cantaluppi ha ottenuto un altro risultato storico, una vera e propria impresa a questa età.

«Dedico la medaglia a tutti quelli che hanno creduto in me fin dall’inizio e soprattutto le mie allenatrici Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova che da quando ho messo piede in palestra mi hanno spinto a migliorare sempre di più, e i miei genitori che mi seguono sempre, anche qui a Sofia – ha commentato Milena Baldassarri ai microfoni della Federazione. – Il Nastro è il mio attrezzo preferito, me lo sento cucito addosso, e la scuola della Faber Ginnastica Fabriano, se pensiamo anche al risultato di Talisa Torretti, bronzo juniores agli Europei di Budapest, è una delle migliori al mondo in questa specialità. Entrare per ultima è stato più difficile perché conoscendo già i punteggi delle avversarie ho dovuto mantenere alta la concentrazione, per non buttar via tutto. Pensavo che ci saremmo giocati il bronzo io e Alexandra Agiurgiuculese, come è capitato in posizioni invertite nella finale alla Palla, mai avrei immaginato di superare l’israeliana Ashram e di sfiorare l’oro della Soldatova».

«Sono in parte bulgara – ha commentato l’emozionata allenatrice fabrianese Julieta Cantaluppi, ex olimpionica a Londra – quindi questa terra ci ha portato davvero fortuna. Questa medaglia è stata un risultato straordinario. Ero già contenta dei due quarti posti. È un argento che vale oro».

“Glielo avevo detto prima di partire che era ora di portarsi a casa una medaglia», non sta nella pelle Leandro Santini, dirigente storico della Ginnastica Fabriano.

«Orgoglio fabrianese», sono le parole del sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli.

«Congratulazioni alla nostra madrina per il raggiungimento di un incredibile e straordinario traguardo come la medaglia d’argento al nastro ai Mondiali di ginnastica ritmica. Ci hai fatto toccare il cielo con un dito… sei nella leggenda Milena! E chissà… forse un po’ di fortuna te l’abbiamo portata anche noi!», sono le parole della Janus Basket Fabriano, di cui la Baldassarri è testimonial della campagna abbonamenti.

Un mondiale superlativo, quello che sta disputando Milena Baldassari, che nelle prime quattro giornate di gara ha conquistato quattro finali su quattro esercizi, ottenendo il 6° posto al Cerchio, il 4° alla Palla, il 4° alle Clavette e – come detto – il 2° al Nastro.

Non solo: nella classifica per team, insieme alle prestazioni delle altre due individualiste azzurre Alezandra Agiurgiuculese e Alessia Russo, Milena ha condotto l’Italia sul terzo gradino del podio alle spalle di Russia e Bulgaria.

Le tre individualiste azzurre, bronzo nel “team competition”

E già oggi si torna in pedana per il Concorso generale che assegnerà la corona assoluta 2018. La russa Dina Averina, regina lo scorso anno a Pesaro, è la favorita, ma attenzione alla Soldatova che la insegue da molto vicino. La Baldassarri al Mondiale dello scorso anno chiuse al 9° posto. Grazie alle prestazioni di questi giorni, oggi si presenta con il sesto “pass” di ammissione. E adesso nulla è impossibile.

«Dobbiamo resettare tutto perché domani (oggi, nda) c’è la finale tra le migliori 24 – già guarda avanti la Baldassarri. – Voglio fare bella figura e se possibile migliorare il nono posto di Pesaro dello scorso anno. Tutto ciò che arriverà di più sarà guadagnato».

Appuntamento in diretta oggi su Volare TV, con la telecronaca di David Ciaralli e il commento tecnico di Marta Pagnini.