Il Campocavallo prepara la sua prima Serie C1

Dopo l'esaltante cavalcata della scorsa stagione la formazione guidata da Andrea Pizzichini è pronta al suo primo campionato nella massima categoria regionale. Il mister: «Sono fiducioso, sarà una stagione stimolante e impegnativa»

Mister Andrea Pizzichini con il presidente Cammerucci

OSIMO- Il Campocavallo C5 è pronto alla sua prima stagione di Serie C1, massimo campionato regionale. Venerdì ci sarà la presentazione ufficiale della rosa e dello staff tecnico per quello che può definirsi un evento storico per questa società. Partiti elementi importanti quali Alessandro Giordano e Giacomo Lanari, in biancoblu sono arrivati elementi di sicuro affidamento come Federico Lausdei, Simone Gallozzi e Michele Violini. Mentre si stanno definendo ancora gli ultimi colpi mister Andrea Pizzichini, saldamente al timone anche nella prossima stagione, guarda già al futuro.

«Tra riconferme e nuovi arrivi (due sono in via di definizione nda) il mercato del Campocavallo è ufficiosamente chiuso – dice Pizzichini – Dico ufficiosamente perchè restiamo comunque vigili se dovesse capitare un’opportunità. La prossima stagione sarà molto stimolante e impegnativa ma sono fiducioso per quello che sarà». Negli occhi di tutti c’è ancora la splendida cavalcata della scorsa stagione quando la formazione osimana da meno dieci sulla prima arrivò a vincere la C2/B nello spareggio con il Moscosi del Palabadiali di Falconara: «» stata decisiva la mentalità di questo gruppo. La squadra ha sempre creduto di farcela, nonostante le difficoltà, e alla fine abbiamo festeggiato».

Gli innesti giovani, alcune riconferme, la progettualità voluta dalla società del presidente Cammerucci fanno capire che oltre al presente si sta programmando anche il futuro: «Si può e si deve sempre cercare di migliorarsi. Avremo una struttura, la Sport Project, che curerà interamente la preparazione fisica, la parte dell’alimentazione e la prevenzione infortunistica. Per una piccola società come la nostra sarà un valore aggiunto e ci darà una marcia in più per provare a raggiungere i nostri obiettivi».