Loreto, Pesaresi: «La qualità dell’Anconitana ha fatto la differenza»

Delusione ma anche soddisfazione nelle parole di Emanuele Pesaresi con il suo Loreto in grado di condurre sull'Anconitana al Del Conero per oltre settanta minuti: «Sapevamo che non era facile tenere l'intensità per tutta la partita»

Fasi di gioco della sfida del Del Conero (Foto Us Anconitana)

LORETO- I settantacinque minuti del Del Conero rimangono la cosa più importante dalla quale ripartire. Ha le idee chiare mister Emanuele Pesaresi per il suo Loreto reduce da una buonissima prestazione al cospetto della capolista Anconitana. Dopo aver a lungo condotto, i gialloverdi hanno subito due reti in un minuto che hanno impedito di uscire dall’impianto anconetano con qualche punto. E non manca un po’ di delusione nelle parole del trainer loretano, uno dei grandissimi ex della partita: «La partita si era messa in un certo modo ma sapevamo che non era facile tenere novanta minuti a questa intensità contro l’ Anconitana – spiega Pesaresi – Per settanta, settantacinque minuti siamo riusciti a condurre poi la loro qualità ha fatto la differenza perchè hanno dei giocatori in grado di farla. Dobbiamo ripartire proprio da questo lasso di tempo in cui siamo stati avanti perchè sabato avremo una sfida importante. Non è al Del Conero che dovevamo fare punti».

Resta una gran prova del Loreto che ha sfruttato molto bene la profondità, soprattutto nella prima frazione: «Non è mai facile affrontare i dorici. Abbiamo provato a farlo sfruttando i nostri giocatori offensivi che avevano gamba come Spagna e Pigliacampo con un elemento come Degano in grado di mandarli in porta. Queste cose devono darci la forza per il proseguo della stagione». Sperando anche di recuperare qualche giocatore importante: «Mandorino (espulso per proteste prima dell’intervallo dalla panchina nda) rientrerà a pieno regime tra un paio di settimane, lo avevo portato solo per far numero. Rossi e Tantuccio erano a casa con l’influenza».