L’Anconitana si aggrappa a Zaldua e allunga ancora

I dorici si aggrappano ad una doppietta di Zaldua per rimontare l'iniziale svantaggio con il Loreto e allungare in classifica sulla Vigor seconda. Sono undici i punti che dividono le due squadre

Anconitana e Loreto schierate a centrocampo

ANCONA- L’Anconitana soffre, va in svantaggio, si riorganizza e reagisce nella ripresa conquistando un altro successo importantissimo in ottica vittoria del campionato.

I dorici di Francesco Nocera superano in rimonta il Loreto rinsaldando così il proprio primo posto e allungando a più undici sulla Vigor Senigallia, bloccata sul 2-2 dall’Ilario Lorenzini

Prima frazione scialba dei padroni di casa che non riescono a dettare i ritmi alla gara subendo, oltremodo, le cavalcate di Stefano Spagna sull’out di destra. Proprio da una di queste nasce l’autogol di Colombaretti che manda il Loreto in vantaggio. Le risposte biancorosse non si fanno attendere ma trovano sulla loro strada un provvidenziale Palmieri, tra i migliori degli ospiti.

Prima dell’intervallo si accendono gli animi tra i giocatori del Loreto e il direttore di gara e a farne le spese è l’ex Mandorino espulso direttamente dalla panchina. Nella ripresa Nocera corre ai ripari gettando nella mischia Zagaglia, Trombetta, Marengo, Pucci e Zaldua. Il palo di Piergallini è un segno premonitore alla doppietta del gaucho Zaldua che, nel giro di una minuto a cavallo della mezzora, ribalta il punteggio spedendolo sul 2-1. Da lì in poi è amministrazione di Mastronunzio e soci che possono così festeggiare con i propri tifosi.

Da segnalare nel prepartita il riconoscimento da parte del presidente Stefano Marconi al portiere Gianclaudio Lori per le centocinquanta presenze con la maglia dell’Ancona.