Italservice Pesaro da impazzire: stesa anche l’Acqua&Sapone

La squadra di Colini supera la capolista abruzzese in una serata magica, grazie alla tripletta di Marcelinho e al gol di Fortini. Pubblico in visibilio per una partita, come nelle premesse, da urlo

Italservice Pesaro-Acqua&Sapone

PESARO – L’Italservice Pesaro stende la capolista Acqua&Sapone in una serata magica. La squadra di Colini supera gli abruzzesi 4-3, grazie alla tripletta di Marcelinho e al gol di Fortini. Pubblico in visibilio per una partita, come nelle premesse, da urlo e che ha regalato tanto spettacolo e giocate degne di nota del confronto tra la prima e la seconda della classe di serie A Planet Win 365.

L’Italservice parte a razzo con una duplice grande chance per Fortini: prima il tiro di interno destro che esce di un nulla, poi l’azione individuale con la conclusione di sinistro sempre in out. La pressione dei biancorossi però è feroce e Marcelinho al terzo minuto rifinisce un gran contropiede per il vantaggio del Pesaro.

Di fronte però ci sono i campioni d’Italia in carica e la classe totale dell’Acqua&Sapone si vede al primo affondo: destro perfetto di Lima e 1-1. Marcelinho è comunque in serata di grazia e dopo un triangolo sublime con Taborda, sbuca in area di rigore e fredda da due passi Mammarella.

La partita è vibrante. La squadra di Tino Perez fa le prove generali del gol con Avellino, ma nell’occasione è bravo Miarelli a respingere. Qualche istante dopo stessa situazione, ma la respinta del portiere del Pesaro trova Honorio in traiettoria, per un’autorete iellatissima. Il 2-2 è il punteggio che resiste fino all’intervallo.

Le squadre escono dalla pausa lunga, l’inerzia è la stessa dell’avvio di match. Pesaro a fare la gara, Acqua&Sapone a difendere. Pronti via e nel giro di tre minuti Coco Wellington rimedia il doppio giallo. Il team di Colini attacca in superiorità, ma Mammarella è prodigioso e chiude tutto. Fino al giro palla vincente che trova il solito Marcelo Golcavels Padilha, decisivo con la staffilata sotto la traversa. Tripletta, 3-2, ma non è tutto per l’asso brasiliano e per il Pesaro. Centoventi secondi e Marcelinho imbecca Fortini che chiude sul secondo palo e fa schizzare in piedi il PalaNinoPizza: 4-2 e allungo importante per il sodalizio marchigiano.

A metà ripresa Perez inserisce Cuzzolino come quinto di movimento. Gli effetti producono i tentativi di Ercolessi e Lima, ma Miarelli miracoleggia. Ne segue una fase di stallo con il Pesaro che impernia la difesa sulle prestazioni solide e convinte di Taborda e Caputo; però l’Acqua&Sapone non muore mai e Jonas a 40 secondi dallo scadere fa tremare il Palas. Ma non basta per raggiungere un’Italservice Pesaro stellare che si prende tre punti contro la capolista, accorcia a +3 e ora può sognare davvero in grande in ottica playoff e primo posto.

Venerdì alle 20.30 trasferta contro il Rieti quarto: saranno assenti Borruto e Mateus, diffidati e ammoniti stasera, ma ci saranno i recuperi di Tonidandel, Salas e Canal (all’esordio in biancorosso).

TABELLINO ITALSERVICE PESARO-ACQUA&SAPONE 4-3

ITALSERVICE PESARO: Miarelli (P), Taborda, Honorio, Marcelinho, Fortini; Guennounna (P), Caputo, Borruto, Mancuso, Mateus, Borea, Polidori, Mazzoli, Del Grosso (P). All. Colini

ACQUA&SAPONE: Mammarella (P), Ercolessi, Lima, Coco Wellington, De Oliveira; Fiuza (P), Liviero, Iervolino, Cuzzolino, Calderolli, Lukaian, Murilo, Avellino, Jonas. All. Perez

ARBITRI: Loddo (Reggio Calabria), Micciulla (Roma 2), Cursi (Jesi). CRONO: Mestieri (Finale Emilia)

RETI: 2’50’’ Marcelinho (1-0), 4’11’’ Lima (1-1), 8’26’’ Marcelinho (2-1), 11’03’’ aut. Honorio (2-2); 34’36’’ Marcelinho (3-2), 36’20’’ Fortini (4-2), 39’19’’ Jonas (4-3)

AMMONITI: 5’28’’ Mateus, 10’06’’ Taborda, 30’47’’ Coco Wellington, 47’23’’ Borruto

ESPULSI: 33’00’’ Coco Wellington (doppio giallo)

NOTE: spettatori 1500 circa