Campocavallo, mister Pizzichini detta la linea da seguire

Smaltita la delusione per la finalissima di Coppa Marche persa con lo Jesi C5 per 6-4 il Campocavallo è pronto a rituffarsi sul campionato. Andrea Pizzichini sprona l'ambiente: «Rituffarsi subito sulla Serie C1 che è il reale obiettivo della stagione»

Mister Andrea Pizzichini con il presidente Cammerucci

OSIMO- Alle spalle la finalissima delle Futsal Finals Cup, persa 6-4 con lo Jesi C5, il Campocavallo è pronto a rituffarsi sul campionato dove è reduce da due vittorie consecutive contro Audax S. Angelo e Pieve d’Ico. Gli osimani di Andrea Pizzichini sono attesi, sabato pomeriggio, dalla Futsal Pesaro con cui nella gara d’andata hanno ottenuto tre punti a tavolino per via di un errato tesseramento tra le fila dei rossiniani. Il tecnico dei biancoblu ha dettato le linee guida, spingendo subito la propria squadra a gettarsi alle spalle la delusione e ripartire:

«Dobbiamo subito superare la sconfitta e mettere la testa sul campionato che rimane il principale obiettivo della stagione – spiega mister Pizzichini -. Devo ringraziare i miei ragazzi per quanto fatto in queste Finals perchè mi hanno fatto vivere una bellissima esperienza dando tutto nel rettangolo di gioco».

Tra gli episodi che hanno pesato nella finale senza dubbio la doppia indisponibilità dei portieri Angelelli (squalificato) e Cardinali (uscito per infortunio all’intervallo) e l’assenza del pivot Gravina: «Diciamo che la fortuna non è stata dalla parte nostra ma sono comunque contento per il nostro Luca Monti che ha avuto la possibilità di raccogliere l’abbraccio del Palascherma. E dopo una carriera del genere se la merita tutta». E, in chiusura, non può mancare una dedica: «Alla società per i tanti sacrifici e a mio figlio»