Conero Planet Ancona, con l’Emilbronzo Montale è un amaro KO

Nonostante una prova combattiva ed orgogliosa le ragazze di Nicola Bacaloni cedono 1-3 tra le mura amiche e si complicano la strada verso la salvezza. Determinante ai fini del match la prova dell'avversaria Tay Aguero

La Conero Planet sconfitta con onore dal HR Macerata
Conero Planet sconfitta in casa

ANCONA- Lotta e combatte l’Eurosped NumanaBlu Conero Planet Ancona ma non riesce a conquistare punti nel match interno con l’Emilbronzo Montale guidato da Tay Aguero. Nonostante un avvio importante con le padrone di casa a portarsi sul 14-13, la reazione ospite è stata veemente tanto da realizzare un parziale di 3-12 firmato proprio dall’ex nazionale capace di fare la differenza dai 9 metri ed in difesa. Perso il 1’ set 17-25, la Conero ha subito il contraccolpo anche nel 2’ set. L’ace di Bellucci per il 6-10 sembrava dare una speranza di rimonta ma la schiacciatrice Brina si è presa la scena in attacco e Vece ha chiuso sul 13-25.

Bacaloni inseriva Vescovi per Canonico dando maggiore solidità al muro. Giuliodori era decisiva con 3 muri pesantissimi che davano 4 set point. L’errore di Brina chiudeva 25-20. Il pubblico del Palasabbatini sognava la grande impresa e le premesse per allungare il match al tiebreak sembravano esserci ma, dopo un illusorio 10-10, la squadra emiliana dimostrava di essere di caratura superiore. Aguero ci metteva ancora qualcosa del suo con difese splendide e 3 aces quasi consecutivi. Bacaloni giocava la carta Marcelletti per Rapisarda in regia sul 12-17 ma la partita aveva già preso la via di Montale Rangone.

EUROSP. NUMANABLU CONERO PLANET ANCONA – EMILBRONZO MONTALE  1-3

EUROSPED NUMANABLU CONERO PLANET ANCONA: Da Col 14, Barzetti (L1), Alessandrini 12, Penna ne, Marcelletti 0, Giuliodori 12, Canonico 1, Bellucci 9, Rapisarda 2, Brutti (L2), Giombini 1 Vescovi 1. All. Bacaloni

EMILBRONZO MONTALE: Bandieri 2, Severi (L), Ferretti, Sandoni ne, Mukaj 1, Brina 16, Vece 17, Aguero 19, Fronza 9, Bonifazi 2. All. Tamburello

PUNTEGGIO: 17-25; 13-25; 25-20; 17-25

ARBITRI: Nampli e Marani di Perugia