Termoforgia, contro Roseto ci si gioca la salvezza

All'Ubi Banca Sport Center arrivano gli abruzzesi. L'Aurora Jesi deve vincere per schiodarsi dal penultimo posto in classifica ed evitare la retrocessione diretta

Roseto - Jesi, immagine d'archivio

JESI – Primo scontro salvezza per la Termoforgia Jesi. Domani 13 febbraio (ore 20.45), all’Ubi Banca Sport Center, arriva la Cimorosi Roseto, squadra davvero ostica e attualmente molto in forma, che nella gara di andata ha letteralmente umiliato gli uomini di coach Damiano Cagnazzo. Bisogna vincere a tutti i costi se ci si vuole schiodare dal penultimo posto in classifica.

«È una gara da vincere – afferma senza mezzi termini coach Cagnazzo -. Giochiamo in casa e da qui alla fine sarà decisivo mantenere il più possibile il nostro campo imbattuto. Dovremo essere però consapevoli delle grandi difficoltà che affronteremo: Roseto è una squadra in fiducia, probabilmente la più fisica e atletica del campionato, con talento ed energia. Per tutte queste ragioni faranno la differenza difendere aggressivi e giocare con energia ed entusiasmo».

L’Aurora basket ha deciso di festeggiare con qualche ora di anticipo San Valentino. Tutti coloro che acquisteranno un biglietto intero in qualsiasi settore per la sfida contro Roseto avranno la possibilità di “regalare” al proprio partner, a un prezzo simbolico di € 1.50, un biglietto di ingresso al match nello stesso settore. Unica richiesta per usufruire della promozione quella di posare per una foto ricordo con la propria dolce metà. L’iniziativa è estesa anche ai possessori di abbonamento (intero o ridotto), con esclusione degli abbonati che hanno ricevuto il season ticket in omaggio. L’acquisto del biglietto a € 1.50, con tanto di scatto fotografico, darà diritto anche alla ricezione di buoni sconto utilizzabili in alcuni esercizi commerciali di Jesi e Senigallia.
La biglietteria aprirà alle ore 19,30 e la promozione verrà raccontata in un video che troverà spazio sui canali social dell’Aurora basket nel giorno di San Valentino.

Annullate tutte le iniziative di solidarietà che erano state pensate per sostenere la battaglia di Lorenzo Farinelli, il giovane medico anconetano deceduto ieri dopo aver lanciato una raccolta fondi per potersi curare negli Stati Uniti. L’Aurora era pronta a donare due euro per ogni biglietto intero venduto, ma la tragica notizia costringerà purtroppo a un dietrofront. «Il ruolo dello sport – aveva commentato l’amministratore unico, Altero Lardinelli – è anche e soprattutto quello di farsi promotore di valori. Come società siamo da sempre sensibili a questi temi».

Classifica: Lavoropiù Fortitudo Bologna 36, XL Extralight Montegranaro 34, De’ Longhi Treviso 30, G.S.A. Udine 26, Unieuro Forlì 24, Tezenis Verona 24, Le Naturelle Imola Basket 20, Cimorosi Roseto 18, OraSì Ravenna 18, Pompea Mantova 18, Assigeco Piacenza 16, Termoforgia Jesi 14, Bakery Piacenza 14,  Bondi Ferrara 14, Hertz Cagliari 14, Baltur Cento 12