L’abbraccio della città ad Eleonora Girolimini

Questa mattina si sono svolti i funerali in Cattedrale a Senigallia della 39enne deceduta al concerto di Sfera Ebbasta. In contemporanea si sono svolti a Fano i funerali di Benedetta Vitali. Domani la partenza della marcia dalla Rotonda a Mare: sei le tappe, una per ogni vittima

I funerali di Eleonora Girolimini

SENIGALLIA – Si sono svolti questa mattina alle 9 i funerali di Eleonora Girolimini. La bara di legno chiaro è stata portata in spalla dall’Auditorium San Rocco, dove fino a ieri sera è stata aperta la camera ardente per rendere omaggio alla mamma 39enne deceduta venerdì nella strage della ‘Lanterna Azzurra Clubbing’.

I funerali di Eleonora Girolimini

Alla famiglia, il prefetto Antonio D’Acunto, presente al funerale, ha portato il messaggio di vicinanza e profonda partecipazione al dolore da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. A rendere omaggio alla 39enne c’erano anche il Questore Oreste Capocasa, il Colonnello Cristian Carrozza, i vertici locali delle forze dell’ordine, il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi ed il sindaco di Corinaldo Matteo Principi.

In prima fila, i quattro figli della donna ed il marito Paolo. Ad officiare la cerimonia funebre, don Vittorio Mencucci, che nell’omelia ha ricordato la figura di madre «che dà la vita e amore» anche se immersa in una società dove «consumismo e alcuni stili di vita mettono da parte i sentimenti». 

Poi una folla composta si è avviata all’uscita della chiesa accompagnata dalla musica di Simon & Garfunkel (The sound of silence) e Leonard Cohen (Hallelujah) ed ha atteso l’uscita del feretro, accolta con un lungo applauso, nella piazza. Poi il silenzio e la partenza di Eleonora per l’ultimo viaggio.