Due iniziative per le vittime della Lanterna Azzurra

Ad un mese di distanza dai tragici eventi, il Liceo Perticari ricorderà in silenzio Emma Fabini. Martedì a Corinaldo l'iniziativa dell'associazione "Rose Bianche sull'asfalto"

Emma Fabini

SENIGALLIA- Domani va in scena la V edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico che si svolgerà in 433 licei italiani. Il Liceo “Perticari” di Senigallia, che negli anni precedenti ha aderito con entusiasmo e grande partecipazione all’evento, per l’edizione 2019 ha deciso di optare per il silenzio, ricordando la cara Emma Fabini, studentessa non ancora quattordicenne della prima classe, tra le vittime della tragedia di Corinaldo.

Il sentimento di dolorosa impotenza di fronte ad una tragedia insensata ed ingiustificabile, ha spinto la comunità dei docenti e degli studenti a scegliere il raccoglimento e la riflessione. La decisione assunta dal Liceo “Perticari” e il ricordo di Emma Fabini saranno oggetto di una comunicazione affidata alle parole del professor Rocco Schembra, ideatore e coordinatore dell’evento culturale, il cui saluto iniziale sarà letto in tutti i licei classici partecipanti.

E martedì alle 21 un’altra iniziativa nella sala polivalente di Corinaldo: «Bastava rispettare le regole e alla Lanterna Azzurra non sarebbe successo nulla». Ad un mese esatto dalla tragedia, l’associazione “Rose Bianche sull’asfalto”, in collaborazione con il gruppo Facebook “Giustizia e vittime per Lanterna Azzurra”, organizza un incontro aperto a tutte le persone che vogliono capire cosa sia realmente successo l’8 dicembre 2018.

Saranno presenti l’avvocato Corrado Canafoglia, legale del gruppo Giustizia per le Vittime della Lanterna Azzurra, e il sindaco di Corinaldo Matteo Principi con i quali ci sarà la possibilità di confronto per capire cosa fare concretamente per dare giustizia. Un incontro rivolto a tutti i genitori ed i ragazzi presenti alla Lanterna e a tutte le persone direttamente coinvolte.