Lutto per la morte dell’instancabile volontario Franco Perticaroli

Ex carabiniere, il 74enne lottava da tempo contro una grave malattia. Il ricordo del presidente dell’Anteas Giacinto Giombini

Franco Perticaroli
Franco Perticaroli

SERRA DE’ CONTI – L’intero paese è in lutto per la morte di Franco Perticaroli, una delle persone più attive di Serra de’ Conti nel volontariato. L’uomo è deceduto martedì 8 gennaio, a seguito di una grave malattia contro cui lottava da tempo. Aveva 74 anni.

Tutta Serra de’ Conti conosceva Franco Perticaroli perché era un instancabile volontario di varie associazioni cittadine e si era sempre contraddistinto per la sua generosità e disponibilità. Proprio per questo, ieri sera la chiesa parrocchiale S. Maria de Abbatissis, era gremita per la veglia: un simbolico ma forte abbraccio ai familiari da parte dell’intera comunità.

Perticaroli, ex Carabiniere in congedo, era volontario dell’Anteas (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà), della onlus Il Giardino dei Bucaneve, dell’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali), del comitato locale della Croce Rossa Italiana, dell’Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue) e di altre realtà a cui dedicava tutto il suo tempo e alle quali non ha mai fatto mancare il suo contributo pratico e fattivo. Così come alla chiesa parrocchiale di Serra de’ Conti: per 20 anni è stato nel consiglio pastorale.

L’amministrazione comunale ha voluto ricordare Franco Perticaroli «per la cordiale disponibilità verso chiunque gli chiedesse qualcosa, per la capacità di adattarsi e far fronte a qualsiasi incombenza per iniziative culturali, di solidarietà, per i tanti presepi cui ha collaborato insieme agli amici di sempre, per le riprese con l’amata telecamera con la quale ha documentato decine di manifestazioni, convegni e incontri. Vogliamo esprimere – si legge nella nota stampa del Comune serrano – la nostra vicinanza e il nostro cordoglio ai suoi cari, certi di interpretare il sentimento di tutti coloro che gli sono stati vicini e hanno avuto il privilegio di conoscerlo e apprezzare la sua generosità».

Commosso il ricordo del presidente dell’Anteas di Serra de’ Conti Giacinto Giombini: «Non riesco ancora a crederci. Siamo stati insieme tanti anni già nel consiglio pastorale della parrocchia, poi nel 2000 abbiamo dato vita a questa esperienza per aiutare le persone malate o disabili nel trasporto presso i centri di cura, gli ospedali, non solo nella zona ma anche fuori regione. Correva dappertutto, era instancabile: lo scorso anno abbiamo fatto oltre 50mila chilometri con questo servizio in Franco credeva molto. È davvero una grande perdita non solo per la moglie, per i tre figli, per i nipoti e parenti, ma per tutto il paese».

La camera ardente è stata allestita presso la casa di riposo Villa Leandra già da ieri pomeriggio e sarà aperta fino a domani mattina, 10 gennaio, quando la salma di Franco Perticaroli sarà portata nella chiesa parrocchiale di S. Maria de Abbatissis per il funerale che sarà celebrato dal parroco Luciano Guerri alle ore 10. Sarà poi tumulata nel cimitero cittadino.