Senigallia, esternalizzato il servizio di spazzamento delle strade: più operai impegnati nella cura del territorio

Quattro mezzi usciranno per sei volte al giorno garantendo la pulizia dei 155 km di strade. Nel frattempo gli operai comunali potranno dedicarsi a tempo pieno alle operazioni manuali

spazzamento strade, spazzatrice
spazzamento strade

SENIGALLIA – La spiaggia di velluto ha affidato a una ditta esterna il servizio di spazzamento meccanico delle strade comunali. Una notizia di poco conto apparentemente ma che dovrebbe, in realtà, rendere felici i cittadini perché finalmente si rivedranno in strada le macchine per la pulizia che da tempo non si vedevano più. E con esse, anche più operai al lavoro sia sulle strade che quelli impegnati nella pulizia manuale.

La notizia è stata resa nota dal Comune di Senigallia: l’affidamento a una ditta esterna, tramite l’Ata, del servizio permetterà di partire con lo spazzamento meccanico delle strade già dal prossimo lunedì 18 giugno e coprirà l’intero periodo estivo. L’attività di pulizia interesserà 155 chilometri di strade a settimana, concentrandosi particolarmente sul centro storico e il lungomare, senza però trascurare le frazioni e il resto della città.

Se ne occuperà la Tecnoservice di Torino, realtà già presente nella zona nord delle Marche: «la ditta metterà a disposizione ben quattro mezzi su due turni, per un totale di sei uscite al giorno – ha dichiarato l’assessore alla manutenzione del territorio, frazioni, sviluppo sostenibile e rifiuti Enzo Monachesi – e un organico di ben tredici operatori che sono in fase di assunzione. Quindi non c’è solo un miglioramento di un servizio con macchine moderne che il Comune non ha e che non potrebbe mantenere, ma anche un altro aspetto decisamente importante, quello occupazionale. Al Comune di Senigallia – conclude Monachesi – resterà in carico il servizio di spazzamento manuale e di svuotamento dei cestini ma anche qui vedremo un potenziamento del servizio perché gli operai che prima dovevano occuparsi anche dello spazzamento delle strade, ora saranno impiegati a tempo pieno su questa attività».

Mezzi obsoleti e blocco delle assunzioni erano i nodi che impedivano al Comune di impegnare risorse economiche e umane per risolvere il problema del decoro del centro cittadino e della spiaggia di velluto, così come delle frazioni e dei quartieri più periferici. Con questa soluzione – per ora trimestrale ma che l’amministrazione vuole estendere almeno fino al 2020 – si porterà dunque avanti il progetto della cura della città.
«La pulizia delle nostre strade e delle nostre piazze è fondamentale – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – soprattutto durante il periodo estivo, perché rappresenta il biglietto da visita che offriamo a centinaia di migliaia di turisti e visitatori».