Promozione, l’Olimpia perde l’imbattibilità, ma la voglia di riscatto è tanta

I marzocchini cercano riscatto contro il Villa Musone, lo scontro tra imbattute dello scorso week-end ha visto trionfare la capolista Filottranese, ma ora è già tempo di rilancio per la banda di Giuliani

SENIGALLIA – Alla fine l’Olimpia Marzocca è capitolato sotto i colpi di una vera e propria outsider: la matricola terribile Filottranese.

Lo scontro tra imbattute va nettamente a favore della neopromossa che vince per 2-0, candidandosi ad essere leader assoluta di questo girone A di Promozione.

La compagine di Filottrano vince lo scontro diretto e vola sempre più in solitaria in testa al campionato: +5 sulle dirette inseguitrici, ovvero il Gabicce Gradara, reduce dal colpaccio contro il fanalino di coda Moie e lo stesso Olimpia.

I ragazzi di Giuliani dal canto loro ci hanno provato, tuttavia dopo aver subito il gol di Coppari è arrivato anche quello di Duranti che ha definitivamente chiuso il match.

Una sconfitta che nulla toglie all’ottimo campionato disputato finora dai marzocchini, ma la classifica si è ulteriormente accorciata e sabato arriverà al Bianchelli (dove l’Olimpia disputerà le partite casalinghe per tutto il resto della stagione) il Villa Musone, una formazione che conosce bene la categoria, distaccata dalla compagine di Giuliani di un paio di lunghezze.

Ora c’è da rimboccarsi le maniche e ripartire dall’unione del gruppo, un mix di gioventù ed esperienza ben amalgamato capace di esprimere un gioco veloce e spumeggiante.

Capitolo Moschini, il bomber ex Vigor è probabimente la più grande certezza per mister Dino Giuliani, vice capocannoniere del campionato con 7 reti (dietro solo a Calvaresi del Valfoglia) potrebbe essere l’arma in più già nel prossimo turno di campionato per consentire al Marzocca di rimanere nelle zone nobili della graduatoria dove finora ha dimostrato di poterci stare a pieno titolo.