Morale alto per la Pallacanestro Senigallia dopo il successo a Campli

Quarta vittoria consecutiva e quarto posto per la formazione senigalliese che dopo il successo sui teramani. Ora la classifica dà ottimi messaggi in chiave playoff

Stefano Foglietti
Stefano Foglietti

SENIGALLIA – Quarta vittoria consecutiva, quarto posto in classifica con ben 30 punti e ambizioni da playoff ormai più che legittime. Questi i dati dopo il successo della Pallacanestro Senigallia nel campo di Campli (Teramo) a cinque giornate dal termine della regular season. E sono dati che, ovviamente, non possono lasciare insoddisfatto il coach dei biancorossi, Stefano Foglietti.

Anche perché Campli, dal “suo” parquet era uscita sconfitta solo altre due volte, a conferma dell’ottimo stato di salute della Pallacanestro Senigallia.

«È stata un’altra ottima prestazione di squadra. Campli in casa aveva perso solo due partite e siamo stati molto bravi a tenere a 66 l’attacco di casa che solitamente viaggia su altre cifre. La difesa è stata sicuramente una delle chiavi della partita. In attacco abbiamo avuto il 47% (9/19) da tre punti nei primi venti minuti quindi, oltre la difesa, anche questo ha inciso e ci ha dato una grossa mano. Ce lo diciamo sempre, se difendi bene poi attacchi bene e questa ne è l’ennesima dimostrazione».

Difesa e attacco della Pallacanestro Senigallia hanno quindi mostrato le proprie potenzialità: le percentuali al tiro sono state molto alte nella prima parte della sfida, mentre la capacità di resistere – che già era stata messa in mostra in altre occasioni – ha dato il suo contributo quando Campli ha provato in tutti i modi a rifarsi sotto.

«I ragazzi sono stati bravi: qui nessuno ti regala nulla e sono stati capaci di reggere i rientri dei padroni di casa. La squadra della Pallacanestro Senigallia ha una spina dorsale e delle fondamenta che sono nate nei momenti di difficoltà: anche a Campli nei momenti di difficoltà non ci siamo disuniti. Ognuno porta il suo mattoncino anche con le piccole cose. Nessuno dei ragazzi si è risparmiato dimostrando una volta di più grande unione».

Ma se Campli è già alle spalle, coach Foglietti e tutta la Pallacanestro Senigallia attendono la sfida casalinga con Nardò: «Credo sia la gara decisiva per avere la certezza dei playoff. In quale posizione non lo so, ma è importante entrarci. Prima guardavamo la classifica per evitare i playout adesso iniziamo a guardarla per i playoff e la gara con Nardò potrebbe darci una spinta importante».