Mare di Natale: a Senigallia è tempo di bilanci

Il sindaco Mangialardi: «Premiata la scelta di un programma sobrio ed elegante con al centro la cultura e il divertimento»

Maurizio Mangialardi
Maurizio Mangialardi

SENIGALLIA – Lasciate alle spalle le festività, l’amministrazione comunale traccia un bilancio sulle iniziative adottate nell’ambito Mare di Natale, edizione 2017.

«Come da tradizione – dice il sindaco Maurizio Mangialardi – abbiamo voluto offrire un Natale sobrio ed elegante, che come sempre ha ricevuto un’entusiastica risposta sia dalla città sia dai tantissimi visitatori e turisti che hanno raggiunto Senigallia in queste settimane. Abbiamo messo in campo un programma di grande qualità e suggestione, che ha animato le nostre piazze, le nostre vie e i nostri musei, coniugando divertimento e cultura. Penso, solo per citare alcune iniziative, alla mostra “La realtà ingannata” di Ferroni, Giacomelli e Salvalai, alle manifestazioni teatrali, prime tra tutte quelle inserite all’interno della stagione della Fenice e, in particolare, il sold out de “Lo Schiaccianoci” la sera del 31 dicembre, alle emozioni degli spettacoli concertistici come quello di sabato 6 gennaio, con il tutto esaurito per l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, ma anche ai laboratori, ai giochi e alle animazioni dedicate ai più piccoli e alle loro famiglie».

«Un discorso particolare – continua il primo cittadino – lo merita la Gran Festa di Capodanno. Le migliaia di persone che hanno letteralmente invaso il centro storico, ma soprattutto il clima di felicità che si respirava nei pressi di piazza del Duca, sono stati la dimostrazione più tangibile del fatto che siamo riusciti ad offrire alla città un spettacolo davvero unico nel suo genere. Del resto, quello realizzato è stato un evento pensato nei minimi particolari: dal bellissimo concerto dei “The Ones” all’incredibile magia del videomapping show di Luca Agnani, fino allo straordinario spettacolo pirotecnico dalla Rocca Roveresca».

«Ma sappiamo bene che non c’è tempo per cullarsi sugli allori – conclude Mangialardi – l’obiettivo è iniziare a lavorare fin da ora per il prossimo Natale e lo faremo con un grande progetto che riguarderà anche la nostra maestosa piazza Garibaldi. Nel frattempo, siamo pronti a entrare nella nuova stagione turistica primaverile ed estiva, che quest’anno inizierà largamente in anticipo con un evento internazionale di valore assoluto: la mostra retrospettiva “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé”, dedicata al celebre fotografo francese, pioniere della fotografia di strada e del reportage, che sarà inaugurato il prossimo 4 marzo. Insomma, siamo pronti a entrare nel nuovo anno esattamente come abbiamo chiuso quello appena trascorso, con Senigallia più che mai regina del turismo marchigiano e punto di riferimento per la riviera adriatica».