“Legami Legati”, storie di relazioni malate in scena al teatro Nuovo Melograno

La stagione del teatro di Senigallia prosegue con lo spettacolo tratto dalle opere di August Strindberg, per la regia di Catia Urbinelli. Inserito nella rassegna “Contatto”, ha lo scopo di avvicinare gli spettatori al Teatro in una forma più diretta e interattiva

SENIGALLIA – Nel fine settimana torna l’appuntamento con il Teatro Nuovo Melograno. Sabato 28 e domenica 29 aprile, alle ore 21, al teatro di via Botticelli andrà in scena lo spettacolo “Legami Legati”, tratto dalle opere di August Strindberg, per la regia di Catia Urbinelli.

Cosa tiene legati un uomo e una donna quando l’amore è malato? L’abitudine e la paura della solitudine sono le basi su cui poggiano queste relazioni che legano uomini e donne, madri e figlie. Il risultato è un gioco al massacro. “Io amo lei, e lei ama me, e ci odiamo l’un l’altro, con un odio nato dall’amore”. Legami legati è un progetto che parte dallo studio di alcuni testi di Strinberg. Storie di relazioni malate, logore che continuano a sopravvivere nella quotidianità. Legami che si appoggiano su dei fili sottili, a volte fragili a volte che diventano prigioni o elementi di tortura.

Gli attori sono chiamati a mettersi continuamente in gioco attraverso il fluire delle emozioni che accompagneranno tutto lo spettacolo. Lo spettacolo fa parte della Rassegna “Contatto” che ha lo scopo di avvicinare gli spettatori al Teatro in una forma più diretta e interattiva. L’intento è quello di abbattere la quarta parete, restituendo al Teatro la sua funzionalità sociale. In un momento di forte incomunicabilità come questo c’è bisogno di un ascolto maggiore, di un dialogo vero, non velato di stereotipi né di convenienze egoistiche. “Contatto” contiene nella parola stessa l’azione di stare in sintonia, di creare un legame dialettico e critico, un approccio alla visione che possa farci vedere non solo la parte superficiale delle cose ma riuscire ad andare in profondità. “Contatto” è infine l’azione fisica di stare a teatro. Difatti la rappresentazione si svolgerà nel foyer e gli spettatori saranno invitati a portarsi da casa una piccola sedia o un cuscino.
Sul palco saliranno Cecilia Andreoli, Marco Maltempi, Silvia Manoni, Sara Piticchiani, Stefano Rispoli, Francesca Sciorra, Marco Violini.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.nuovomelograno.it
L’evento è patrocinato dal Comune di Senigallia.