Incidente sulla complanare di Senigallia, deceduto dopo alcuni giorni l’automobilista

Per un malore si era schiantato con la sua Citroën Saxo contro altre due vetture: dopo il ricovero a Torrette, il 75enne, era stato trasferito all'ospedale cittadino dove è morto

L'ospedale di Senigallia
L'ospedale di Senigallia

SENIGALLIA – È morto l’automobilista 75enne protagonista suo malgrado di un grave incidente sulla complanare di Senigallia. Il sinistro era avvenuto intorno alle ore 9 di lunedì 26 novembre ma tra sabato 2 e domenica 3 dicembre è arrivata la notizia del decesso dell’uomo.

La vittima, originaria di Senigallia ma residente a Camerata Picena, aveva perso il controllo della propria Citroën Saxo mentre percorreva la bretella sud della complanare in direzione Marzocca. Dopo aver sbandato, l’automobilista è finito contro altre due vetture che viaggiavano in direzione opposta, fermandosi poi solo alcune decine di metri più avanti rispetto al punto dell’impatto.

Immediati i soccorsi: inizialmente l’uomo era stato trasportato all’ospedale regionale a Torrette di Ancona in codice rosso con una prognosi riservata; in seguito l’automobilista era stato trasferito al nosocomio senigalliese, dove nel weekend è avvenuto il decesso.

La Polizia Municipale è stata informata del decesso solo ieri mattina: gli agenti senigalliesi avevano infatti effettuato i rilievi dell’incidente stradale in cui erano rimaste coinvolte altre due vetture: una Ford S Max guidata da un 52enne del posto e una Fiat Punto condotta da un 35enne di Falconara Marittima. Entrambi i conducenti erano rimasti lievemente feriti, praticamente illesi.

Sempre ieri mattina è stata effettuata la ricognizione cadaverica, prima che la salma dell’automobilista venisse restituita alla famiglia per celebrare i funerali. La causa dell’incidente, è stato confermato, era un malore che non gli ha lasciato scampo.