Giallo e noir senza più segreti a Senigallia grazie alla fondazione Rosellini per la letteratura popolare

La realtà nata per volontà di Adriano Rosellini nel 1997 si sta occupando di catalogare le oltre 60mila opere presenti nel fondo librario. E intanto arrivano i quaderni dei convegni

La
La "camera gialla" della Fondazione Rosellini per la Letteratura Popolare

SENIGALLIA – Dopo libri, volumi, albi e cataloghi, la “fondazione Rosellini per la letteratura popolare” ha aggiunto tra le sue attività anche la pubblicazione dei quaderni per far conoscere i contenuti dei convegni e degli incontri pubblici. È questa una delle novità di questo 2018 intenso per la realtà senigalliese che sta ampliando sempre più il panorama editoriale dedicato al genere giallo.

La fondazione nasce a Senigallia nel 1997: è un istituto privato senza scopo di lucro per la conservazione e tutela del patrimonio editoriale italiano. Il fondo librario è costituito da oltre 60.000 volumi e si caratterizza per la specializzazione disciplinare negli ambiti del giallo, del noir, dell’horror, ma anche della fantascienza, del fantasy, dell’avventura e del rosa.

Un patrimonio enorme reso completo dalle molteplici edizioni delle opere più rilevanti degli autori, da un aggiornamento costante delle collane editoriali ma anche dalla collezione di periodici e fumetti, elementi insostituibili per poter conoscere lo sviluppo della letteratura popolare.
L’intero fondo librario è oggetto inoltre di un progetto di catalogazione e indicizzazione delle opere, iniziato nel 2017 con il giallo: un’operazione che ha non solo lo scopo di rendere più agevole la fruizione del materiale, ma anche quello di fornire un archivio digitale, liberamente consultabile, per la ricerca e lo studio nell’ambito della letteratura popolare.

Adriano Rosellini e la camera gialla
Adriano Rosellini e la camera gialla

Proprio per una sua fruizione pubblica, è stata inoltre riallestita presso la nuova sede della Fondazione, in via Manni, 27, la famosa “Camera Gialla”, uno spazio che raccoglie praticamente tutti i libri gialli pubblicati in lingua italiana, con molte illustrazioni originali. Un materiale sterminato che contiene una vera e propria rarità: il primo volume della mitica collana Mondadori con la copertina su sfondo giallo dalla quale ebbe inizio, in Italia, la definizione di questo genere letterario. Si intitola La strana morte del Signor Benson e venne pubblicato nel 1929.

A quello librario si affianca anche il fondo iconografico: centinaia e centinaia di illustrazioni originali che, negli anni, hanno permesso di arricchire le copertine e, in generale, le produzioni dell’editoria italiana del XX secolo. Moltissimi sono gli artisti presenti: fra i tanti spicca per interesse la sezione dedicata a Carlo Jacono, lo storico illustratore milanese che ha dato colore ad alcune fra le più importanti collane italiane, da “Il giallo Mondadori” ad “Urania” e “Segretissimo” e protagonista di una recente mostra proprio a Senigallia.

Fin dalla sua nascita 21 anni fa, per volontà di Adriano Rosellini, la fondazione Rosellini per la letteratura popolare si è attivata in campo editoriale con la pubblicazione di vari testi e volumi per la conoscenza di personaggi e storie legate appunto alla letteratura di genere: si tratta di un’attività editoriale riconosciuta a livello nazionale che dall’inizio del 2018 si è arricchita anche della pubblicazione degli atti dei convegni organizzati proprio a Senigallia. A disposizione degli amanti del giallo vi sono infatti il primo numero (uscito a febbraio) della rivista digitale “I Quaderni della Fondazione”, contenente gli atti del convegno nazionale “I misteri della Camera Gialla”, celebrato il 27 maggio 2017 a Senigallia, e il secondo numero (uscito di recente, a ottobre) dei quaderni, dove sono raccolti gli atti del convegno nazionale intitolato “Incubi di inizio inverno” del 1 dicembre 2017, svoltosi sempre a Senigallia.

La presentazione del festival senigalliese dedicato al noir "Ventimilarighesottoimari in giallo"
La presentazione del festival senigalliese dedicato al noir “Ventimilarighesottoimari in giallo”

Come se non bastasse, accanto all’attività editoriale, la fondazione Rosellini per la letteratura popolare ha aggiunto anche l’organizzazione, assieme al Comune di Senigallia della manifestazioneVentimilarighesottoimari in giallo”, il festival dedicato al genere poliziesco che si svolge ogni anno a Senigallia nel mese di agosto.

Un’attività che contribuisce alla valorizzazione del genere giallo e noir nel panorama locale e nazionale, comprendendo un patrimonio da non disperdere assolutamente, ma anzi da valorizzare con sempre più iniziative culturali dedicate.
Maggiori informazioni sul sito www.fondazionerosellini.eu.