Disabilità gravissima: si avvicina il termine per fare domanda per il contributo regionale

Scadrà a fine gennaio la possibilità di richiedere contributi per le persone affette da disabilità gravissima che saranno liquidati dalla Regione Marche entro settembre 2018

disabili e accessibilità
disabili e accessibilità

SENIGALLIA – È in via di scadenza il bando per ottenere il contributo regionale per l’anno 2017 a favore di persone in condizione di disabilità gravissima. Il termine è stato fissato infatti per il 31 gennaio 2018, ultimo giorno utile per la presentazione, da parte delle persone con disabilità o loro familiari, della domanda per il riconoscimento della condizione di disabilità gravissima di cui all’art. 3 c. 2 del D.M. 26/09/2016 alla commissione sanitaria provinciale al fine di accedere al contributo regionale.

Il bando prevede che le domande siano corredate dal verbale di riconoscimento dell’indennità di accompagnamento di cui alla legge 11 febbraio 1980, n. 18 o di cui all’allegato 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 159 del 2013 e dalla certificazione medica specialistica di struttura pubblica o privata convenzionata e/o accreditata.
Coloro che alla data del 31 gennaio 2018 possiedono già la certificazione attestante la condizione di “disabilità gravissima” non devono fare la domanda alla Commissione ma solo compilare la richiesta contributo presso il Comune di Residenza utilizzando un apposito modello (link in fondo all’articolo).

La domanda incompleta o tardiva è motivo di esclusione dal bando, che non riguarda i soggetti ospiti di strutture residenziali.

Beneficiari di tali contributi per la disabilità gravissima sono le persone (o i loro familiari) in stato di coma o minima coscienza; dipendenti da ventilazione meccanica continuativa; con grave o gravissimo stato di demenza; con lesioni spinali; con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare; con deprivazione sensoriale complessa; autistiche o con ritardo mentale grave o profondo e ogni altra persona in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psico­fisiche.
L’iniziativa di contributo alle persone con disabilità gravissima è inoltre alternativa al progetto “Vita Indipendente” e all’intervento “Riconoscimento del lavoro di cura dei caregiver attraverso l’incremento del contributo alle famiglie per l’assistenza a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica”, così come alla misura di “Assegno di cura” rivolto agli anziani non autosufficienti.

I contributi saranno poi liquidati ai beneficiari dalla Regione attraverso l’Ente locale di riferimento (capofila degli Ambiti Territoriali Sociali) entro settembre 2018.

Tutte le informazioni e i moduli sono scaricabili al presente link.