Controlli sul territorio, due denunce

Due giovani di origine albanese sono stati sorpresi dagli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia, durante i controlli sul territorio, con arnesi da scasso nell'auto. Ad entrambi è stato notificato il provvedimento di allontanamento dal territorio

Gli arnesi sequestrati
Gli arnesi sequestrati

SENIGALLIA- Nell’ambito delle attività di contrasto ai reati predatori, intensificate dopo i furti in abitazione dei giorni scorsi, gli agenti della squadra volante del Commissariato di Polizia di Senigallia hanno effettuato un mirato controllo nelle zone residenziali della città. Ad attirare l’attenzione degli agenti sul lungomare Mameli, un veicolo di media cilindrata che viaggiava a bassa velocità e poco dopo si immetteva in una strada laterale.

I poliziotti lo hanno inseguito e bloccato. A bordo c’erano  D.P. di anni 21 e G.E. di anni 20, entrambi di origine albanese che si sono giustificati dicendo di essere alla ricerca un amico.

Gli agenti hanno approfondito il controllo anche al veicolo utilizzato dai giovani ed all’interno hanno rinvenuto diversi oggetti da lavoro tra cui un piede di porco, una chiave e una pinza.

I poliziotti, ritenendo che gli stessi oggetti potessero essere utilizzati per la commissione di furti su abitazioni o aziende, hanno sequestrato gli oggetti e denunciato i due giovani per possesso di arnesi atti allo scasso. A entrambi è stato notificato il provvedimento di allontanamento dal territorio del comune di Senigallia.