Belvedere Ostrense punta su nuove famiglie e commercio per rilanciare il paese

Contributi per i primi tre anni alle nuove imprese, riduzione degli oneri di urbanizzazione, sconti sull'asilo nido, canone di affitto agevolati per bancarelle ed ex pescheria: ecco le cinque mosse presentate oggi

Belvedere Ostrense

BELVEDERE OSTRENSE – Rilancio del centro storico per una crescita che non sia solo demografica ma anche occupazionale ed economica. È il pacchetto di incentivi e sgravi fiscali per la residenzialità in paese lanciati dall’amministrazione comunale di Belvedere Ostrense.

L’iniziativa comprende cinque opportunità, per lo più incentrate sul versante commerciale e imprenditoriale ma che guardano anche alle nuove famiglie.

«Un pacchetto organico di incentivi e aiuti che possiamo deliberare a favore della comunità dopo anni di attente economie di bilancio – spiega il sindaco Riccardo Piccioni – con l’intento di dare una spinta propulsiva alle iniziative che ci auguriamo non mancheranno».

Una prima misura tende a creare nuove prospettive di crescita attraverso un contributo economico per l’apertura di nuove attività commerciali di 1.000 euro all’anno per i primi tre anni. L’ex pescheria, locale di proprietà comunale, potrà godere di un canone d’affitto agevolato a soli 120 euro per il primo anno, così come sarà agevolato a 5 euro al giorno fino al 31 dicembre 2018 il canone per il posteggio delle bancarelle del mercato settimanale.
Per coloro che intendono ristrutturare o costruire ex novo un’abitazione nel territorio comunale di Belvedere Ostrense è pronta una riduzione degli oneri di urbanizzazione pari al 30% nel centro storico e al 20% per la periferia e campagna.

Presentati gli incentivi per il rilancio di Belvedere Ostrense: da sinistra Sara Ubertini, Riccardo Piccioni e Luca Baldi
Presentati gli incentivi per il rilancio di Belvedere Ostrense: da sinistra Sara Ubertini, Riccardo Piccioni e Luca Baldi

Infine, dicevamo, uno sguardo alle famiglie: le nuove coppie o i nuovi nuclei familiari potranno usufruire di uno sconto sulla retta dell’asilo nido purché vi sia almeno un cambio di residenza in entrata nel Comune di Belvedere. «Un segnale forte e deciso di aiuti alle famiglie che scelgono di vivere a Belvedere Ostrense» spiega la consigliera comunale Sara Ubertini alla quale fa eco il collega consigliere Luca Baldi che sottolinea come «mettere in campo un pacchetto di incentivi di questo tipo, con le sole forze economiche di bilancio, sia uno sforzo notevole per un piccolo comune come il nostro».

Tutte le informazioni sui bandi per gli incentivi e sgravi fiscali sono consultabili sul sito istituzionale: www.comune.belvedere.an.it