Altre adesioni al nascente comitato di Senigallia di Liberi e Uguali: appoggio de La Città Futura

Si è tenuta ieri sera, 10 gennaio, l'assemblea dell'associazione politico-culturale che ha votato il pieno appoggio al nuovo soggetto politico guidato da Pietro Grasso, «con la speranza che possa essere sempre più unitario, plurale e inclusivo»

L'auditorium San Rocco di Senigallia
L'auditorium San Rocco di Senigallia

SENIGALLIA – Continuano le adesioni al nascente comitato cittadino di Liberi e Uguali, la formazione politica guidata da Pietro Grasso per le elezioni nazionali del prossimo 4 marzo. Dopo le tre sigle che avevano dato il via al processo – Possibile, Sinistra Italiana e Mdp – la sezione senigalliese potrà contare anche sull’adesione e sulla partecipazione al progetto elettorale dell’associazione politica culturale La Città Futura.

Si è tenuta infatti ieri sera, 10 gennaio, l’assemblea dell’associazione che ha votato il pieno appoggio al nuovo soggetto politico sperando che possa essere sempre più unitario, plurale e inclusivo.

«Nel nostro Paese c’è bisogno di Sinistra, di una sinistra plurale ed unita e autonoma, che riparta e funga da argine democratico ai populismi, ai fascismi che si sono affacciati prepotentemente e che non possono e devono essere la risposta alla crisi che il l’Italia sta vivendo. Crisi non solo economica ma anche, se non soprattutto, politica e culturale».

Il volantino dell'incontro di Liberi e Uguali a Senigallia
Il volantino dell’incontro di Liberi e Uguali a Senigallia

Rimedio per questa situazione dunque è l’unità della sinistra e la proposta concreta su temi che stanno a cuore ai cittadini senza demagogia, partendo da quegli obiettivi resi noti lo scorso 7 gennaio e che verranno ribaditi domani, 12 gennaio, alle 18 al San Rocco di Senigallia, in un’assemblea pubblica che vedrà l’ufficiale costituzione di Liberi e Uguali di Senigallia, da ieri con il pieno sostegno del direttivo de La Città Futura composta da: Massimiliano Giacchella, Carlo Girolametti, Nausicaa Fileri, Simone Ceresoni, Marco Lion, Francesco Mancini, Francesca Michela Paci.

All’incontro – aperto a tutti coloro che vorranno aderire – parteciperanno Beatrice Brignone, Oriano Giovanelli, Serena Pellegrino, Lara Ricciatti, insieme a vari esponenti politici e della società civile.