Premio fisarmonica, l’edizione 2019 nel segno del maestro Marcosignori

La kermesse di Castefidardo si terrà dal 18 al 22 settembre: sarà mantenuto l’impianto base, con pochi cambiamenti, che mirano però a mantenere il Pif all’avanguardia fra le manifestazioni internazionali

Gervasio Marcosignori: a lui sarà dedicata l'edizione 2019 del Pif

CASTELFIDARDO – La stretta comunicazione con le scuole internazionali e l’apertura verso tutti i generi musicali dell’edizione 2018, si sono confermate arme vincenti per il Premio internazionale di fisarmonica a Castelfidardo. Per l’edizione 2019, già fissata dal 18 al 22 settembre, sarà mantenuto l’impianto base, con poche ottimizzazioni, che mirano a mantenere il Pif all’avanguardia fra le manifestazioni internazionali di fisarmonica.

«La vera novità di quest’anno è un premio dedicato al più grande concertista di fisarmonica elettronica di tutti i tempi, il “Gervasio Marcosignori award” – conferma il sindaco Roberto Ascani – Nato a Castelfidardo, il poeta della fisarmonica ha portato la sua arte in ogni dove. Il Pif lo omaggerà con questo speciale titolo che vuole rispettare la tradizione ma guardare avanti con un regolamento unico, infatti sono inclusi tutti i modelli attualmente esistenti: fisarmoniche virtuali (senza voci), midi (acustiche con elettronica applicata) ed elettriche (acustiche collegate con microfoni a multi-effetti digitali, looper, sequenze)».

Confermata la categoria “Composizione classica” che quest’anno metterà un’orchestra sinfonica a disposizione dei tre finalisti che si contenderanno la categoria più prestigiosa, “Premio”, nel gala finale.

La composizione vincente riceverà un ricco montepremi e sarà studiata da decine di candidati che poi saranno i concertisti del futuro. Sempre nella sezione classica vengono confermati sostanziose borse di studio e concerti premio internazionali che favoriscono le carriere dei candidati.

La sezione “Virtuoso” ha avuto numerosi iscritti da tutto il mondo e come tale, anche a seguito di qualificate richieste, si è deciso per il 2019 di ampliare alle categorie per giovanissimi nella sezione “World”. Non mancano borse di studio in denaro per tutte le categorie e concerti premio.

Riconfermato il regolamento della sezione “Jazz” per solisti o gruppi con la possibilità di richiedere un trio di professionisti (chitarra, batteria, basso) messo a disposizione gratuitamente dall’organizzazione ai primi cinque richiedenti. Si conserverà l’assegnazione dei podi delle principali categorie nei concerti serali che ha portato al pubblico la passione della gara. Rimane fissata al 31 agosto la data di chiusura delle iscrizioni, così come si conferma il pernotto per i primi 100 candidati che la richiederanno. Le tasse d’ingresso (30 euro solisti e 50 ensemble) rimangono immutate.