Allerta meteo, a Osimo torna “l’incubo” neve

Il Dipartimento regionale di Protezione Civile ha annunciato l'arrivo di un flusso di aria fredda nord-orientale per i prossimi due giorni. Previsti 10 centimetri di neve fino al livello del mare. Miglioramento solo a partire da domenica

Osimo sotto la bufera (foto Bruno Severini)
Osimo sotto la bufera del 2018 (foto Bruno Severini)

OSIMO – Dimentichiamoci le belle giornate di sole che hanno accompagnato il periodo delle feste natalizie. Sono in arrivo infatti nevicate, forti raffiche di vento e una brusca diminuzione delle temperature.

Si prevede un inizio dell’anno con condizioni di meteo avverse per le Marche e ad Osimo, dove è ancora vivo il ricordo della grande nevicata del febbraio dello scorso anno, quando la città si svegliò ricoperta da oltre 25 centimetri di neve, con danni e disagi in tutta la zona a sud di Ancona.

Il Sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, che all’epoca chiese alla Regione di attivarsi per dichiarare lo stato di emergenza, fa sapere che il Comune è preparato con un piano antineve già collaudato negli anni, anche se stavolta il livello di guardia è più basso ma comunque da non sottovalutare, visto che il bollettino meteo della Protezione Civile indica l’arrivo di un flusso di aria fredda nord-orientale, a tratti molto intenso, con calo delle temperature e una diminuzione del limite delle nevicate fino al livello del mare.

Nella giornata di giovedì 3 gennaio è prevista neve sotto i 300 metri di altitudine, in particolare sui settori centro-meridionali, mentre durante la giornata di venerdì 4 le nevicate saranno diffuse su tutta la regione con cumulate attorno ai 10 centimetri sotto i 300 metri di altezza.

Le temperature saranno in progressiva diminuzione durante tutto il periodo di allerta, con un lieve aumento nei valori massimi previsto solo per la giornata di venerdì. Possibilità di gelate diffuse durante le ore notturne.