Osimo, un milione di euro in arrivo dall’Europa

L'annucio da parte del sindaco Simone Pugnaloni ieri sera, 5 febbraio, durante il consiglio comunale. La destinazione però dei fondi è ancora rigorosamente top secret. Ecco quanto è emerso nella seduta

Una seduta del Consiglio comunale di Osimo
Una seduta del Consiglio comunale di Osimo

OSIMO – «Più Europa meno tasse, si compie uno dei nostri ultimi impegni per la città di Osimo inseriti nel programma amministrativo: reperire direttamente risorse dall’Unione europea è possibile, infatti è in arrivo un milione di euro per la nostra città».

La destinazione di quell’importante cifra che sta per arrivare in città è ancora rigorosamente top secret, come ha ribadito il sindaco Simone Pugnaloni che ieri sera, 5 febbraio, durante il consiglio comunale, ha dato l’annuncio.

L’occasione è stata data dalla mozione presentata dal gruppo consiliare delle Liste civiche: «È stata discussa la nostra mozione sui fondi europei da destinare allo sgravio delle tasse come promesso in campagna elettorale dal Pd. È stata bocciata – ha detto il leader del gruppo Dino Latini -. Abbiamo messo in risalto che l’unico finanziamento che è arrivato a Osimo (un milione di euro) è quello di Astea per il miglioramento ambientale del cogeneratore e servizi collegati. Progetto che da anni viene presentato da Astea all’Unione Europea e che solo nel 2017 è stato finanziato. È stata discussa e bocciata anche la nostra mozione per la messa in sicurezza dell’istituto “Corridoni Campana”: per il Pd e soci la sicurezza dei ragazzi a scuola non è un problema perché la scuola è della Provincia».

Tanti gli odg presentati dalle opposizioni, su cui il sindaco ha sferrato l’attacco. «Avete fatto spendere mille euro ai cittadini per una seduta convocata su richiesta dei movimenti civici per discutere ordini del giorno che non impegnano in alcun modo l’amministrazione comunale».

Durante uno dei dibattiti su odg e mozioni, tutti bocciati, il consigliere 5 Stelle Sara Andreoli ha detto ai microfoni che non riproporrà la sua candidatura alle prossime amministrative: il Movimento annuncerà il proprio candidato sabato 9 febbraio.