Loreto invasa dai centauri, più di mille da tutta Italia (FOTO E VIDEO)

Nel giorno dell'Epifania, piazza del Santuario gremita di motociclisti per la consueta benedizione delle moto. Nel corso della Santa Messa la benedizione dei bambini e il bacio a Gesù Bambino

ANCONA – Più di mille motociclisti provenienti da tutta Italia hanno invaso Loreto questa mattina per la tradizionale benedizione delle moto. Un appuntamento che si rinnova puntuale da oltre venti anni e che per i centauri rappresenta un vero e proprio “rito” a cui tengono moltissimo. Un fiume umano in sella ai bolidi rombanti ha colorato la piazza del Santuario talmente gremita da non riuscire a contenere tutti.

I motociclisti sono arrivati a Loreto sia organizzati tramite i motoclub sia in maniera autonoma. Al termine della benedizione, impartita sul sagrato della Basilica di Loreto dall’Arcivescovo di Loreto, Monsignor Fabio Dal Cin, i centauri hanno salutato la Madonna di Loreto con il rombo delle moto.

«Da motociclista gli auguri di un nuovo anno bello e sereno, senza pensieri e in salute per tutti», è l’augurio rivolto dal sindaco di Loreto Paolo Niccoletti ai centauri prima della benedizione. Il primo cittadino rivolgendosi scherzosamente ai motociclisti ha detto «per oggi state tranquilli abbiamo spento l’autovelox», mentre l’Arcivescovo Dal Cin ha commentato con arguzia «non è una promessa elettorale».

Ma la mattinata dell’Epifania a Loreto ha visto anche un altro momento saliente: quello della benedizione dei bambini e dei ragazzi, con il bacio a Gesù Bambino. La cerimonia si è svolta nella Basilica della Santa Casa durante la messa delle ore 10. Un appuntamento che si rinnova già da diversi anni in occasione dell’Epifania e che, come di consueto, attira a Loreto moltissime famiglie.