Loreto, rissa davanti al fast food

Sabato sera (12 gennaio) movimentato al confine con Porto Recanati. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno fermato il gruppo

Carabinieri, militari dell'Arma, gazzella
Carabinieri

LORETO – La rissa è scoppiata a pochi passi dal McDonald’s di Loreto, al confine con Porto Recanati. Dal comune del maceratese erano partiti in macchina, già infervorati per una discussione avuta forse per futili motivi ma tanto da farli arrivare alle mani, poi la rissa è divampata in tutta la sua violenza in strada, al confine tra le due città, sabato sera, 12 gennaio.

Sono arrivati i carabinieri quando qualcuno ha dato l’allarme. Erano quattro italiani, un albanese e un marocchino. Il litigio era iniziato in una discoteca tra Porto Recanati e Civitanova Marche da dove il gruppo si era allontanato prima dell’intervento delle forze dell’ordine.

Sul posto in un attimo è arrivata una pattuglia della Radiomobile di Osimo, poi una da Loreto, una da Porto Recanati e un’altra da Civitanova. Sono stati identificati tutti quanti tranne l’albanese che è riuscito a fuggire dirigendosi verso sud. Nei loro confronti i carabinieri di Osimo, coordinati dal maggiore Luigi Ciccarelli, procederanno a inoltrare le denunce proprio in queste ore. Le indagini da parte dei militari sono ancora in corso per ricostruire quanto accaduto durante la notte brava e per rintracciare il sesto componente.