“La bomboniera di Marina”, ultima serata di vendita: la parola ai commercianti

Nell'ambito della serata di San Lorenzo dedicata a "Calici di stelle", le commercianti del centro storico di Osimo hanno aperto per la quinta e ultima serata il negozio di Marina Serraiocco chiudendo in bellezza la "Vendita del cuore"

Alcune delle commercianti del centro di Osimo che hanno tenuto aperto il negozio di Marina

OSIMO – «Siamo contentissime di quello che è stato fatto. Non sappiamo nemmeno dove abbiamo trovato la forza per mandare avanti tutto. A oggi nessuna manifestazione di interesse per il locale sembra essere pervenuta, un vero peccato ma non si sa mai». Gli scaffali vuoti del negozio di oggettistica lungo corso Mazzini a Osimo sono indice che la vendita è andata a gonfie vele. Per la precisione la notte di San Lorenzo, giovedì 10 agosto, sono stati staccati 162 scontrini per un incasso di mille e 426 euro. Lo confermano i commercianti riuniti del centro storico osimano con cui abbiamo parlato dopo l’intensa e ultima quinta serata della “Vendita del cuore” nel negozio “La bomboniera” di Marina Serraiocco, la commerciante osimana deceduta con il marito Dino Di Michelangelo nell’inferno dell’hotel Rigopiano il 18 gennaio scorso. Soldi che vanno a sommarsi ai quasi quindicimila euro per mille e 58 scontrini staccati, ricavato delle prime quattro serate di apertura in occasione dei “Venerdì di luglio”. I proventi andranno a confluire tutti nel conto del figlio della coppia, il piccolo Samuel, sopravvissuto alla tragedia.

La serata di giovedì è andata molto bene: “Calici di stelle” ha registrato un boom di presenze. In tantissimi si sono riversati in centro occupando soprattutto i giardini di piazza Nuova.

Calici di stelle

IL POST DEL SINDACO SIMONE PUGNALONI A FINE SERATA: «Spettacoli, musica dal vivo, osservazione dei corpi celesti, visite guidate alle grotte e mostre fotografiche, il tutto con la complicità dei vini offerti dalle migliori case vinicole. Anche quest’anno la manifestazione, nella notte di San Lorenzo, ha richiamato a Osimo migliaia di persone. Non è mancata la solidarietà: i negozianti del centro, ancora una volta, si sono messi a disposizione per “La vendita del cuore”. L’Amministrazione comunale ringrazia la Asso e tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione».