Di giorno era un cuoco, di notte ladro: arrestato un 38enne a Sirolo

La sua doppia vita è stata stroncata ieri, 22 giugno, dai carabinieri che l’hanno sorpreso a Sirolo alla guida di una Fiat Panda rubata poco prima in piazza Vittorio Veneto. All'interno sono stati trovati strani strumenti

carabinieri-gazzella

SIROLO e LORETO – Di giorno faceva il cuoco e di notte il ladro. La sua doppia vita però è stata stroncata ieri, 22 giugno, dai carabinieri che l’hanno sorpreso a Sirolo alla guida di una Fiat Panda rubata poco prima in piazza Vittorio Veneto dove era stata lasciata in sosta dal proprietario, un ristoratore 58enne residente nella perla rivierasca. Addosso e all’interno della macchina l’uomo aveva alcuni strumenti chirurgici di provenienza sospetta, sottoposti a sequestro in attesa di accertamenti. L’auto è stata restituita al legittimo proprietario mentre  M.S., 38enne di origini sarde, già noto alle forze dell’ordine, residente in Germania ma domiciliato a Sirolo, è stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato. Di quanto accertato e dell’arresto è stata data comunicazione al sostituto procuratore Pucilli del tribunale di Ancona che ha disposto gli arresti domiciliari, in attesa della direttissima fissata per stamattina. Convalidato l’arresto, su richiesta dei termini a difesa da parte del legale dell’arrestato, l’udienza è stata rinviata previo accordo tra le parti disponendo, fino a quella data da stabilirsi, il doppio obbligo giornaliero di presentazione e firma alla stazione dei Carabinieri di Numana.

I colleghi di Loreto, sempre ieri, hanno beccato un uomo mentre si introduceva nella cabina di un Iveco Daily bianco parcheggiato per commettere un furto nel piazzale dell’Eurospin in via Pizzardeto. L’individuo ha desistito solo perché è stato scoperto e messo in fuga dal proprietario del mezzo, un autotrasportatore 36enne di Monsano. È stato lo stesso proprietario dell’autocarro subito dopo a incrociare e informare i carabinieri, che transitavano in zona, di quanto accaduto poco prima facendo scattare le indagini. Il malfattore è stato bloccato mentre era in fuga a piedi verso Porto Recanati e subito riconosciuto dalla vittima. L’uomo, H.A.S.A.H.M., egiziano di 21 anni residente a Civitanova Marche e domiciliato a Loreto, operaio risultato in regola con permesso di soggiorno, è stato denunciato per furto.