Castelfidardo, arrestato ladro di attrezzi

In manette un 67enne originario della provincia di Napoli. I carabinieri, nella notte, hanno notato l'uomo lungo la statale 16, intento a caricare su una Fiat Stilo attrezzi da lavoro nascosti sotto un cespuglio a bordo strada

Gli attrezzi rubati
Gli attrezzi rubati

CASTELFIDARDO – I carabinieri hanno notato un uomo intento a caricare su una Fiat Stilo attrezzi da lavoro, stanotte, 9 marzo, nascosti sotto un cespuglio a bordo strada, lungo la statale 16 a Castelfidardo. 19 valigette contenenti trapani di diverse marche, avvitatori con percussione, smerigliatrici, martelli perforatori, tassellatori a corrente, serie di cacciaviti, carica-batterie e altri utensili per l’edilizia. Gran parte di quegli strumenti era provento di quattro furti consumati durante l’arco della notte in diverse località di Ancona e Camerano. L’uomo non ha dato spiegazioni sul motivo per cui fosse in possesso di tutta quella merce.

I militari della Radiomobile di Osimo, con quelli delle Stazioni di Osimo e Loreto, l’hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di furto aggravato continuato e ricettazione: si tratta di A.G., 67enne, originario della provincia di Napoli. Stamattina, sabato 9, il rito direttissimo per la convalida al tribunale di Ancona. Nel frattempo sono state individuate quasi tutte le vittime dei furti e l’attrezzatura è stata già restituita loro. I carabinieri che l’hanno fermato erano di controllo ordinario nell’ambito del rafforzamento dei servizi di pattugliamento del territorio da parte di tutti i militari della Provincia per prevenire soprattutto i reati predatori, con particolare concentrazione in quelle zone dove, da ultimo, si è registrato un aumento del fenomeno.