Bonus acqua 2018, dal 1° luglio le domande per avere uno sconto in bolletta

Le famiglie a basso reddito potranno chiedere un'agevolazione sulla fattura idrica. La richiesta va presentata al proprio comune di residenza o tramite i Caf convenzionati

OSIMO – Scatta dal 1° luglio la domanda per ricevere uno sconto sulla bolletta dell’acqua. La richiesta andrà presentata al proprio comune di residenza o ai Caf convenzionati con il comune. La misura, meglio nota come Bonus sociale idrico, permetterà di usufruire di un contributo pari al costo di 18,25 mc di acqua all’anno per ciascun componente del nucleo familiare, equivalenti a 50 litri al giorno che sono il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali.
Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre le utenze condominiali riceveranno il Bonus in un’unica soluzione attraverso un conto corrente.
Per poter accedere all’agevolazione occorrerà però avere un indicatore Isee inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico, ossia le stesse condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas. Il contributo spetta anche i titolari di Carta Acquisti o di Carta ReI. L’agevolazione è stata introdotta dall’Autorità con la delibera 897/2017/R/idr, a seguito della previsione del d.P.C.M. 13 ottobre 201. La modulistica da utilizzare sarà resa disponibile sul sito internet del Comune e su quello dell’Autorità per l’Energia (www.autorita.energia.it).