Banksy e Capa: asse Osimo-Ancona con riduzioni sui biglietti nel nome dell’arte

Visitando una delle due mostre si avrà diritto a uno sconto di 2 euro sull'ingresso dell'altra. Prezzo ridotto anche per chi visita le grotte di Osimo. Sconti per studenti, minorenni e famiglie

Il murales di Banksy che ritrae Steve Jobs, realizzato nel campo profughi di Calais in Francia.

OSIMO – Due grandi artisti avvicinano Osimo ad Ancona: Robert Capa alla Mole Vanvitelliana e Banksy al Palazzo Campana. Acquistando il biglietto di una delle due mostre, si avrà infatti diritto a una riduzione di 2 euro sul biglietto dell’altra. «L’arte fa bene e conviene!», è il commento degli organizzatori della rassegna osimana, in programma dal 29 marzo al 7 luglio.
Prezzo ridotto anche per chi visita le grotte di Osimo, che potrà accedere alla mostra con uno sconto di 2 euro, viceversa con il biglietto di Banksy si potranno visitare gli ipogei osimani al costo ridotto di 4 euro. Biglietto ridotto anche per gli studenti delle scuole primarie e secondarie (4 euro con età dai 6 ai 14 anni), per universitari e minorenni, e biglietto speciale per le famiglie (due adulti e due minori) al costo di 20 euro.

Osimo non è nuova a queste forme di collaborazione. Già nel 2015 era stato siglato un accordo con Camerano per visitare le grotte di entrambe le città, a un unico biglietto d’ingresso del costo di 10 euro. Una partnership che è riuscita a potenziare l’offerta turistica di entrambe le città.
Ora l’esperienza si ripete con Ancona e la sua mostra su Robert Capa, il più grande fotoreporter del ventesimo secolo, in programma dal 16 febbraio al 2 giugno alla Mole Vanvitelliana. La rassegna presenta oltre 100 immagini in bianco e nero, alcune delle quali diventate vere e proprie icone, con cui Capa ha raccontato la sofferenza e la crudeltà delle guerre.