Elezioni provinciali, la Valmusone sceglie Araco e Catraro

Saranno loro i due i rappresentanti dell'area che siederanno nel Consiglio di Ancona votato lo scorso 3 febbraio da sindaci e consiglieri dei comuni della provincia

Mario Araco (Osimo) e Lorenzo Catraro (Castelfidardo), eletti nel Consiglio Provinciale

OSIMO – Saranno due i rappresentanti dell’area della Valmusone che siederanno nel Consiglio Provinciale di Ancona, votato lo scorso 3 febbraio attraverso l’elezione indiretta riservata a sindaci e consiglieri dei comuni della provincia. Si tratta di Lorenzo Catraro, consigliere comunale di opposizione a Castelfidardo, eletto nella lista “Unione democratica” a guida Pd, e Mario Araco consigliere comunale del gruppo misto ad Osimo, eletto in Provincia tra le fila del centrodestra con “Noi per la Provincia”, anche se il suo mandato è destinato a durare solo pochi mesi andando a decadere con le prossime elezioni comunali ad Osimo.

La maggioranza dei seggi va all’Unione democratica che elegge 7 consiglieri sui 12 complessivi, di cui 3 di Ancona (Fagioli, Urbisaglia e Giangiacomi), uno di Jesi (Fiordelmondo), uno di Falconara (Luciani), uno dell’area del Misa (il sindaco di Ostra Storoni) e appunto Catraro per Castelfidardo-area Valmusone, mentre i democratici osimani, finora rappresentati dal consigliere uscente e segretario comunale Pd Invernizzi, non hanno proposto propri candidati essendo imminente la scadenza del proprio mandato rappresentativo.
Completano la composizione dell’attuale Consiglio provinciale i 3 eletti della lista “Ancona Provincia Civica” (Fiorentini, Giampaoletti e Bedini), mentre il Movimento Cinque Stelle non ha partecipato alla tornata elettorale, in polemica con la riforma Delrio che ha tolto l’elezione diretta dei consiglieri.