Dal tetto alle fondamenta, una casa di canapa

Un esempio di bioedilizia di questo tipo si trova nell'azienda agricola Trionfi Honorati di Jesi. Non vi sono altre costruzioni analoghe nel mondo

JESI – L’utilizzo della canapa anche nel settore dell’edilizia offre risultati straordinari. Sicuramente meno conosciuto rispetto alle costruzioni in legno, l’utilizzo di questa pianta nelle costruzioni non prevede l’ausilio di colle o sostanze chimiche che rischiano di essere nocive per la salute. La curiosità è tanta ovunque, ma le realizzazioni fin’ora si sono sviluppate soprattutto nel nord Italia. Immobili realizzati in canapa, legno e terra cruda che consentono un grande risparmio energetico: utilizzando materiali naturali si ottiene una distribuzione più omogenea nei locali, sia nei mesi caldi che in quelli più freddi.

La costruzione in canapa di Trionfi Honorati

Un esempio di bioedilizia di questo tipo si trova nell’azienda agricola Trionfi Honorati di Jesi. La casetta ha struttura portante in legno e la tamponatura, oltre all’isolamento di tetto e fondazioni, in paglia di canapa. Con il contributo di professionisti ed architetti quella situata a Jesi Ovest è la prima costruzione in balle di canapa al mondo. A breve sarà completata.