Simone Saltarelli in sella alla alla Yamaha R1 nel National Trophy SBK

Il pilota senigalliese difenderà i colori del JAngel Team. Si parte l’ultimo week end di marzo, al Misano World Circuit Marco Simoncelli

Simone Saltarelli
Simone Saltarelli

SENIGALLIA – Appena finita la stagione agonistica 2018 del centauro senigalliese Simone Saltarelli, pilota e team sono già al lavoro per preparare la nuova stagione.

Simone Saltarelli

Il via ufficiale del campionato National Trophy classe SBK sarà l’ultimo week end di marzo, al Misano World Circuit Marco Simoncelli, ma prima verranno effettuati i sia in Spagna, che in Italia. A presentare la nuova stagione è il team manager, Marco Giovannangelo: «Abbiamo confermato la moto con cui correrà Simone, la Yamaha R1 che quest’anno monterà delle nuove sospensioni, oltre agli aggiornamenti della casa madre e gli sviluppi ottenuti nello scorso anno. Inoltre proveremo nei test a Valencia nuovi assetti e componenti per cercare di arrivare il più performanti  possibile ad inizio campionato».

Simone Saltarelli

Ma la vera novità di quest’anno saranno le gomme, il Team infatti riceverà il supporto diretto della Dunlop grazie a Dunlop Italia. «Avere il supporto diretto di un Produttore è sempre un ottimo risultato, ed è un riconoscimento alla professionalità del Team ed alla serietà del pilota –afferma Simone Saltarelli – Sono molto fiducioso per questa nuova stagione. L’anno scorso siamo stati molto competitivi e peccato per la caduta di Imola, altrimenti avremmo potuto anche ipotecare la vittoria del campionato. Comunque è stato un bel campionato, una moto performante,un team capace ed affiatato mi hanno permesso di salire sul gradino più alto ben tre volte, una soddisfazione che voglio condividere ancora una volta  oltre che con il Team, anche con tutti i miei sponsor,  la mia famiglia e tutti coloro che durante la stagione mi hanno fatto sentire la loro vicinanza. Ovvio che quest’anno punterò  al campionato e con il supporto di un Azienda come Dunlop e l’esperienza dello scorso anno sono convinto otterremo buoni risultati».

Simone Saltarelli