Calze mania: ecco le 8 tipologie da tenere nel cassetto!

Chiara Ferragni e Julia Roberts, testimonial regine nel mondo del legwear, dettano i must have in fatto di collant per questa Fall Winter 2018/19

Il trittico must della stagione
Il trittico must della stagione

La brutta stagione può impegnarsi quanto vuole tra vento gelido e saette, ma nulla potrà mai distogliere l’universo femminile dallo scoprire le gambe. Ecco quindi che le protagoniste assolute della stagione uggiosa diventano loro: le calze.

E nel panorama dei collant “couture” le Muse ispiratrici sembrano essere indiscutibilmente Chiara Ferragni, l’imprenditrice influencer di cui non passa giorno in cui non si parli, e Julia Roberts, attrice di fama mondiale che non ha certo bisogno di presentazioni, entrambe testimonial di Calzedonia, azienda leader italiana nel settore del legwear.

Il brand quest’anno non si è limitato a presentare la collezione in occasione della consueta sfilata inaugurativa con modelle di fama internazionale, ma continua quotidianamente la sua campagna sui social network a colpi di gambe delle sue due Muse. Una nuova collezione ricca di collant dalle più svariate fantasie e nuance, nella quale naturalmente non mancano i classici continuativi in tinta unita da indossare su ogni genere di outfit, declinati come ogni anno in un’ampia palette di colori, dai basic fino ai più saturi e sfarzosi.

Ma nella miriade di proposte è impossibile non notare la varietà delle nuove chicche fashion d’eccezione: facciamo chiarezza setacciando i veri must che sembra proprio non possano assolutamente mancare nel nostro cassetto per questo Autunno Inverno 2018/19.

L'animalier veste le gambe di Julia Roberts
L’animalier veste le gambe di Julia Roberts

Animal. Dall’allure ammaliante, questo trend spopola anche nel mondo delle calze, sia nella versione minimal chic, inconsapevolmente sexy, in un total black dal design soft, che nella versione decisamente più glamour rock, nei colori classici del maculato e dalla texture più intensa.

Glitter. In perfetto mood shiny anni ‘70/‘80, una polvere di stelle invade la trama dei collant, pronta ad illuminare le nostre gambe e ad accendere i riflettori su di esse. Calze perfette per un party cool!

Romance. Pizzo, lavorazioni a fiori, bouquet bucolici stampati, texture barocche, modelli semplici impreziositi di strass o piccole perle; vere e proprie microsculture create per onorare al meglio i tratti gentili, dal risultato sempre impeccabile e chic, anche con una francesina bassa ed un abitino easy.

Geometriche. Il fascino contemporaneo fatto collant, prende forma in motivi romboidali e linee nette, per un look trendy e composto, ordinatamente sbarazzino, che sta bene a donne di tutte le età e riesce a regalare un colpo d’occhio vivace anche all’outfit più semplice.

Julia Roberts indossa dei collant in fantasia romboidale
Julia Roberts indossa dei collant in fantasia romboidale

Pois. Persistono ignorantemente e ne hanno ben donde! Stilisticamente versatili come non mai, spiritose o raffinate a seconda del look, semplicissime in termini di praticità, ma allo stesso tempo estremamente ricercate in fatto di resa estetica. Non solo nella versione classica, velate sul fondo, ma rivisitate in chiave pop, grazie a giochi reticolati che ne garantiscono l’effetto. Meravigliose e più resistenti, un vero investimento.

Parigine. Le eterne, supersexy, delle quali unica pecca era solo la scomodità della sovrapposizione di due collant da sistemare ogni quarto d’ora, ora superata grazie agli Stylist che ci hanno graziato con le calze effetto-parigina, create ad arte per non stressarci troppo, ma regalarci la stessa resa. Indossarle è un obbligo morale!

Pied de poule. Sinonimo di raffinatezza, questo particolare pattern è una risorsa su cui scommettere per i giorni di dubbi amletici, un must sempreverde nel sistema Moda in grado di vestire di eleganza e ricercatezza sia un abbigliamento classico che un look informale.

Chiara Ferragni indossa un modello pied de poule
Chiara Ferragni indossa un modello pied de poule

Rete. Un sempreverde modaiolo che decide di imporsi in due varianti: classica e regolare, più o meno ampia che sia; oppure geometrica in mix, articolata in un accattivante gioco di texture, dove più fitte e squadrate, dove più rade e tondeggianti, a formare un disegno che ben si adatta a delineare e valorizzare la silhouette femminile. Come non caderci!

Che dire quindi, in barba al clima autunnale, scopriamo le gambe!