Rigoletto: l’opera “rivoluzionaria” di Verdi esalta il Pergolesi

Costumi incantevoli ed interpretazioni straordinarie per Rigoletto. Domenica 16 gennaio alle ore 16 la replica: sono ancora disponibili biglietti di Loggione, in vendita il giorno stesso dello spettacolo

Rigoletto in scena al Teatro Pergolesi. Foto di Stefano Binci
Rigoletto in scena al Teatro Pergolesi. Foto di Stefano Binci

JESI – Un cast vocale di grande esperienza e bravura quello che ieri sera, venerdì 12 gennaio, chiude la 50ª Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi, dinanzi al pubblico della grandi occasioni, con Rigoletto di Giuseppe Verdi.

Rigoletto in scena al Teatro Pergolesi. Foto di Stefano Binci
Rigoletto in scena al Teatro Pergolesi. Foto di Stefano Binci

A cura della Fondazione Pergolesi Spontini, la Stagione, dedicata al 40° anniversario della scomparsa di Maria Callas e al 10° anniversario della scomparsa di Luciano Pavarotti, ha visto un nuovo allestimento ideato da Elena Barbalich e riallestito al Massimo jesino da Matteo Mazzoni.  Incantevoli i costumi di Tommaso Lagattolla, per questo spettacolo ambientato in un Cinquecento reinterpretato, un mondo evocativo con una raffinata messa in scena, astratta e illusoria. Apprezzato il baritono Angelo Veccia nel ruolo di Rigoletto: artista versatile capace di calcare le più importanti scene internazionali come il Teatro alla Scala ed anche Teatro la Fenice, Arena di Verona, Opernhaus di Zurigo, Staatsoper di Berlino, Concertgebouw di Amsterdam, in molteplici ruoli del grande repertorio lirico. Leggera e precisa l’interpretazione di Lucrezia Drei, nel ruolo di Gilda, al giovane tenore Matteo Falcier il ruolo del Duca e quindi l’interpretazione della celebre aria de “La donna è mobile”. Una musica moderna quella di Rigoletto, opera dalla forte tensione drammatica che rompe schemi tipici dell’epoca. Sul podio dell’Orchestra Sinfonica “G. Rossini”, il Maestro Pietro Rizzo, uno fra i più talentuosi direttori italiani in Europa. Il Coro del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno è diretto da Giovanni Farina.

Rigoletto in scena al Teatro Pergolesi. Foto di Stefano Binci
Rigoletto in scena al Teatro Pergolesi. Foto di Stefano Binci

Domenica 16 gennaio alle ore 16 la replica: sono ancora disponibili biglietti di Loggione, in vendita il giorno stesso dello spettacolo. Protagonisti della recita di domenica sono Francesco Landolfi (Rigoletto), Claudia Pavone, (Gilda), Marco Ciaponi (Duca di Mantova). Sparafucile è Enrico Iori, Maddalena è Katarina Giotas. Completano il cast Teresa Stagno (nel doppio ruolo di Giovanna e della Contessa di Ceprano), Matteo Mollica (Conte di Monterone), Daniele Adriani (Matteo Borsa), Giacomo Medici(Marullo), Carlo Feola (Conte di Ceprano), Georgia Annie Conzato (paggio), Niccolò Pelusi (usciere). Prima e dopo lo spettacolo, l’Associazione Italiana Sommelier Marche organizza OPERA D.O.C. nel foyer del Teatro Pergolesi, con degustazioni guidate gratuite di vini del territorio. L’appuntamento di approfondimento sull’opera, dal titolo “Il libretto in 30 minuti”, è curato da Elena Cervigni, domenica 14 gennaio alle ore 15 presso le Sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi. La stagione lirica, come annunciato, è sospesa e riprenderà in autunno: cancellati i titoli Madama Butterfly, il dittico Kaffeekantate Cantata del caffè  e Bach Haus, agli spettatori e agli abbonati sono state comunicate le modalità per il rimborso.