Jesi, l’ex laboratorio analisi potrebbe essere demolito

L'Asur Marche procederà a breve con l'asta pubblica per la vendita del materiale ferroso dei plessi da abbattere, compreso l'immobile che si affaccia su Corso Matteotti

La sede del vecchio ospedale di viale della Vittoria
La sede del vecchio ospedale di viale della Vittoria

JESI – La demolizione del vecchio ospedale di viale della Vittoria è sempre più vicina. Oltre all’immobile che si affaccia sulla congestionata strada cittadina, l’Asur Marche procederà all’abbattimento sia della camera mortuaria che, molto probabilmente, dell’ex laboratorio analisi. Si è tentato di individuare una soluzione per preservarlo, ma i costi di manutenzione straordinaria della struttura ormai obsoleta e degradata ammonterebbero a svariate migliaia di euro. C’è il rischio, insomma, qualora fosse “salvato” dalle ruspe, che non venga più recuperato e diventi un problema per il centro storico.

Entro l’anno, salvo ripensamenti, la demolizione dovrebbe andare in scena. Il progetto esecutivo è in corso e il costo dell’intervento supera di poco il milione di euro. L’Asur Marche ha comunque garantito che le risorse sono disponibili. Nel frattempo, ha indetto un’asta pubblica per la vendita del materiale ferroso e le suppellettili inutilizzabili. L’amianto è stato già bonificato e rimosso in una prima fase.

Ancora incognite sul futuro dell’area, di proprietà dell’azienda sanitaria regionale all’88% (il restante 12% è in capo al Comune). Di sicuro, vi sorgerà un nuovo parcheggio. Per quanto riguarda le nuove palazzine, invece, previste nel precedente piano di recupero, i tecnici stanno valutando come muoversi, considerando la crisi del settore edile e la conseguente difficoltà nel piazzare locali e appartamenti sul mercato. Non sarà abbattuto il Fatebenefratelli di Corso Matteotti: potrebbe ospitare in futuro il liceo artistico, ma anche in tal caso non sarà per nulla agevole adattarlo alle esigenze educative.