Clima e energia, Monsano premiata a Bruxelles

Il paese è vincitore della prima edizione del premio promosso dal Patto dei sindaci per le realtà sensibili alle politiche ambientali. «Il riconoscimento dimostra che il virtuosismo dei comuni più piccoli è essenziale per la salute del pianeta», dice il presidente Anci Marche Mangialardi

Un momento della premiazione a Bruxelles
Un momento della premiazione a Bruxelles

MONSANO- Da Bruxelles un premio alle Marche: Monsano è il paese vincitore della prima edizione del premio assegnato dal Patto dei sindaci per l’energia e il clima, nell’ambito della Settimana europea delle Regioni e delle città.

Il Patto dei Sindaci riunisce i Comuni e le Regioni europee che, su base volontaria, si impegnano a migliorare l’efficienza energetica e incrementare l’uso di fonti rinnovabili nei loro territori. «Un risultato prestigioso che inorgoglisce i vincitori e tutta la comunità marchigiana – commenta l’assessora regionale alle Politiche comunitarie, Manuela Bora, da Bruxelles in qualità di Ambasciatrice del Patto – Le Marche si stanno ritagliando un ruolo da protagoniste nella lotta ai cambiamenti climatici».

Grande soddisfazione per il Comune di Monsano, che si è aggiudicato la sezione dedicata alle realtà più piccole (con meno di diecimila abitanti), assieme a Sonderborg per la categoria città medie e Barcellona nella sezione grandi città. «Il traguardo conseguito da Monsano- spiega Manuela Bora– non è il punto di arrivo di un percorso avviato, ma quello di ripartenza con nuovo entusiasmo. L’obiettivo da raggiungere è vedere tutti i comuni marchigiani aderire alla convezione».

L’assessora Bora è anche intervenuta ai lavori della sessione dedicata alle politiche di coesione, evidenziando come le Marche abbiano «programmato i fondi comunitari e le risorse integrative ricevute a seguito del terremoto a sostegno di azioni di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. Complessivamente sono a disposizione oltre 68 milioni di euro per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, mentre per la mobilità sostenibile le risorse disponibili ammontano a più di 42 milioni di euro».

A Bruxelles anche il sindaco di Senigallia e presidente dell’Anci Marche Maurizio Mangialardi, che sottolinea l’importanza delle buone pratiche messe in atto dai governi locali come «un contributo decisivo allo sviluppo e all’implementazione delle politiche energetiche e ambientali dell’Unione europea volte a contrastare i cambiamenti climatici in corso e le gravi conseguenze che, sempre più spesso, si abbattono sui nostri territori».

«Anche come Anci Marche – prosegue Mangialardi – ci stiamo impegnando per promuovere l’adesione al Patto e sostenere politiche di protezione dell’ambiente e salvaguardia del paesaggio. In questo senso, il premio assegnato al Comune di Monsano è motivo di grande soddisfazione per tutti noi, ma, soprattutto, dimostra che anche il virtuosismo dei comuni più piccoli è essenziale a migliorare la salute del nostro pianeta».