Le filandare jesine “in cattedra” a San Giuseppe

Gli alunni dell'Istituto comprensivo Federico II hanno partecipato al concorso indetto da Italia Nostra e hanno studiato il lavoro delle filandare

filandare
Un'immagine delle filandare dalla locandina dell'evento

JESI – Le filandare jesine tra economia dell’epoca e tradizione. È stato un lavoro importante quello svolto dagli studenti dell’istituto Comprensivo Federico II che hanno partecipato al concorso indetto da Italia Nostra, volto a raccontare la città in cui si abita, con un lavoro dal titolo “Le vie di Jesi come recupero della storia della città”.

Domani sera, 3 luglio ore 21.15, l’appuntamento è nel quartiere San Giuseppe: «Davanti al murale dedicato a Jesi e al lavoro, proietteremo il video realizzato dai ragazzi – spiega il dirigente scolastico Massimo Fabrizi – Al concorso hanno partecipato tanti studenti di diverse classi: con l’aiuto degli insegnanti hanno indagato l’economia dell’epoca e studiato la realtà della filandare dal punto di vista storico-sociale, imparando cioè il lavoro che facevano con i bachi da seta e i gelsi. Il lavoro è iniziato in classe ed è stato affiancato da una parte pratica, sui luoghi di lavoro. Il video realizzato è frutto di un ottimo lavoro».

La serata sarà arricchita anche dalla proiezione di un video di Geniale Olivieri, documentarista jesino venuto a mancare nel 2016, e da La Macina con Gastone Pietrucci e Marco Gigli che apriranno e chiuderanno la manifestazione con “Le filande nel canto de La Macina”. Parteciperanno anche il vice sindaco Luca Butini, Romina Quarchioni e Simona Cardinali dei Musei civici, Costantina Marchegiani per Italia Nostra e Massimo Fabrizi, oltre ad un contributo di Fidapa su “Trame di seta della filanda, la voce delle donne”. In caso di maltempo l’evento si svolgerà al Centro Sociale di San Giuseppe.