“FILIPPO (che non chiede mai la strada)”, a teatro per dire no al femminicidio

Uno spettacolo che ha come obbiettivo quello di schierarsi contro la violenza di genere, firmato Elisabetta Cianchini e portato in scena da Federica Quaglieri. In scena al Pergolesi di Jesi, darà voce ai racconti reali di donne che hanno affrontato questa battaglia

L'attrice Federica Quaglieri

JESI- Dire no al femminicidio e sostenere le attività della Croce Rossa, questi gli obbiettivi dello spettacolo “FILIPPO (che non chiede mai la strada)”, in scena sabato, 23 febbraio, alle ore 21, al Teatro Pergolesi di Jesi.

Un testo teatrale scritto da Elisabetta Cianchini, nato dal polipremiato impegno contro il femminicidio e la violenza di genere dell’attrice Federica Quaglieri, in scena sul palco del teatro jesino. Le storie portate al Pergolesi provengono da racconti reali di donne oggetto di maltrattamenti e di uomini violenti, con cui l’attrice e l’autrice si sono confrontate presso gli appositi centri. La regia è di Walter Garibaldi. È una produzione Mania Teatro Srl Teatro Marcon.

Le emozioni e i drammi raccolti trovano voce nel coinvolgente e toccante spettacolo portato in scena, in cui si passa dal brillante alla tragedia, con uno ritmo che lascia senza fiato. Come avviene nella vita reale. Il ricavato dell’evento sarà devoluto a favore di Croce Rossa Jesi.